MESSINA. Contrordine: gli scrutini per sindaco e consiglio comunale della tornata di amministrative del 10 giugno, dovranno per forza cominciare (e concludersi) dopo la chiusura delle urne, quindi a partire dalle 23 di domenica 10 giugno. Poi si potranno sospendere le operazioni e ricominciare il giorno successivo alle 9.

E’ una precisazione (qui il link) allegata alla circolare dell’assessore alle Autonomie locali Bernadette Grasso di due giorni fa, con la quale si permetteva ai presidenti di seggio di iniziare le operazioni di spoglio non alla chiusura delle urne, quindi dalle 23 di domenica 10, ma dalle 9 del giorno successivo. La circolare era confusa, e lasciava troppa arbitrarietà, quindi lo stesso assessore è intervenuta con una precisazione.

“Le operazioni di scrutinio relative all’elezione del Sindaco e del Consiglio Comunale dovranno essere effettuate senza interruzione dopo la chiusura delle operazioni di voto. Ove le stesse dovessero concludersi oltre le ore 3 del lunedì, i Presidenti di seggio sospendono, esclusivamente, le operazioni di scrutinio per l’elezione dei consigli di circoscrizione per riprenderle alle ore 9 dello stesso giorno”.

Quindi per sindaco e consiglio, i risultati si sapranno in nottata stessa, obbligatoriamente, dovendo lo scrutinio delle due schede necessariamente chiudersi senza interruzione dopo la chiusura delle operazioni di voto. Per consigli e presidenze di quartiere, si può attendere comodamente le 9 di lunedi 11. A meno che le operazioni per consiglio e sindaco non durino talmente tanto da fare l’alba. Ipotesi nemmeno troppo peregrina

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments