MESSINA. Se andrà male, Renato Accorinti potrà sempre invocare la frase latina “nemo propheta in patria”. Perchè, se a Messina il giudizio su di lui è polarizzato tra chi lo ama ed è disposto a perdonargliene tutte, e chi non vuole più vederlo nemmeno in fotografia, fuori dallo Stretto (e soprattutto fuori dall’Italia) per il sindaco uscente ci sono pressochè solo giudizi positivi e sostegno

L’ultimo è arrivato da Janet Sanz, vicesindaca di Barcellona per “Barcelona en comù”, che in un video gli augura buona fortuna per le amministrative, e spiega che il suo progetto, e l’esperienza di Cambiamo Messina dal basso, lo hanno seguito con interesse e ispirazione. “A Barcellona come a Messina abbiamo bisogno di sindaci coraggiosi come Ada Colau (la sindaca di Barcellona, ndr) e anche Renato Accorinti. Continuiamo a cambiare Messina dal basso – conclude Janet Sanz”.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments