MESSINA. «Mi trovo costretto a fare questa dichiarazione a mezzo stampa, alla luce del ritardo ingiustificato di tante sezioni a iniziare lo spoglio elettorale, che non è di pochi minuti ma di ore e ore, e soprattutto del disallineamento dei dati di moltissime sezioni, oltre che della mancata corrispondenza tra le attese di voto e quello che al momento risulterebbe dalle operazioni di spoglio, con significative ricadute  sulle liste a me d’appoggio, UCDL ed FTL» a commentare i ritardi che si sono stati registrati negli ultimi giorni, nel conteggio delle schede elettorali, il candidato sindaco sostenuto da Ftl e Ucdl.

«In qualità di candidato sindaco- spiega- mi auspico che il commissario da poco intervenuto per la legittimazione dei voti e per la dichiarazione legalizzata delle schede elettorali, ponga rimedio a questo increscioso problema che ci vede privati di centinaia e centinaia di voti. Questa realtà sfugge alla mia comprensione però posso fin d’ora dire che, essendo sacra la democrazia del voto e venendo a mancare l’espressione di tanti cittadini nelle urne, non risultante dai voti elaborati, è normale che noi, che siamo tutori della legalità e soprattutto la mia persona che si è spesa per i diritti legati alla libertà e soprattutto alla  trasparenza, ci vedrà costretti a ricorrere al Tar per fare chiarezza sull’effettiva volontà dei cittadini messinesi. Ricordiamo che il voto è il fondamento della democrazia e perno su cui si fonda il nostro ordinamento democratico e per questo io mi batterò con tutto me stesso»

Non tarda ad arrivare, però, anche la risposta di Daniele Zuccarello sulla questione, che si dissocia dal candidato che ha appoggiato con FTL:

«Venuto a conoscenza delle dichiarazioni rilasciate alla stampa dal dottor Totaro in merito a un possibile ricorso, tengo a precisare che si tratta di sue dichiarazioni totalmente individuali e personali, del tutto estranee a me e all’intero movimento FTL che rappresento, e alle quali ci dissociamo nettamente. Le elezioni sono state vinte dal candidato Basile e dal leader di Sicilia Vera Cateno De Luca a cui vanno le mie congratulazioni per la vittoria schiacciante. Non è accettabile parlare oggi di ricorsi tenendo così in ostaggio una città o un’ amministrazione dalle possibili scelte di un giudice del TAR con un possibile commissariamento. Le elezioni si vincono con il consenso popolare e la città è evidente che abbia fatto la sua scelta. Auguri di buon lavoro all’amico Basile e a tutta la sua Giunta»

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments