MESSINA. Non ce l’ha fatta la giovane pallavolista messinese Angelica Abate, 18enne che combatteva contro un rarissimo tumore cerebrale. Lo scorso luglio il fratello della ragazza, Salvo, aveva lanciato una raccolta fondi sulla piattaforma “Go fund me” per ottenere i fondi necessari a pagare due interventi molto delicati e delle cure innovative in Germania. Angelica aveva iniziato a lottare contro la malattia a febbraio sottoponendosi a un primo intervento in Sicilia, che tuttavia non ha avuto l’effetto sperato.

“Angelica ha solo 18 anni. All’inizio di febbraio ha trovato lungo il suo percorso un rarissimo tumore cerebrale. Un raro tumore che rappresenta appena il 2% di tutti i tumori cerebrali pediatrici. Le sue condizioni sono critiche. Angelica vuole combattere, e noi con lei. Anche un piccolo contributo e pochi minuti del vostro tempo possono davvero fare la differenza. Per questo vi chiediamo di aiutarci, e darle insieme una speranza“, si legge nella descrizione sulla piattaforma per la raccolta fondi.

“Abbiamo urgente bisogno di questa somma per confermare l’accesso a 2 delicatissimi interventi di neurochirurgia in Germania (presso l’INI Klinik di Hannover) per agire sul tumore e una serie di terapie innovative con posti limitati (sono interventi e cure che possono essere effettuate solo in Germania). Solo raccogliendo questa cifra potremo dare una speranza ad Angelica e garantirle l’accesso a questo percorso. Dopo i primi 2 interventi e varie terapie la situazione di Angelica rimane molto complicata. In questo momento Angelica è ricoverata, in costante monitoraggio a seguito di un idrocefalo subentrato la scorsa settimana proprio mentre aveva iniziato a combattere il tumore. È una storia che si è fin da subito rivelata nella sua difficoltà, a partire dal primo intervento in Sicilia che non ha sortito l’effetto sperato. E tanti altri ostacoli da fronteggiare. Ma abbiamo l’obbligo di lottare, di dare una speranza a una giovane ragazza di 18 anni”, spiegava all’epoca il fratello.

“Angelica è una giovane pallavolista, lettrice, dinamica, piena di amici e passioni. Angelica ha bisogno del vostro aiuto per lottare. Ce lo sentiamo dire spesso, ma è la verità. Un piccolo gesto può apparentemente contare poco, ma può significare davvero tanto, tantissimo. Faremo del nostro meglio per raccontarvi passo passo il valore del vostro contributo e gli step che seguiranno”.

Oggi, purtroppo la triste notizia. Tantissimi i messaggi di cordoglio arrivati sul profilo della ragazza e su quello della madre, che ha postato una sua foto.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments