MESSINA. Alla chiusura dei seggi per il referendum costituzionale che sancisce il taglio dei parlamentari, la Sicilia, con un’affluenza pari al 35,38% si è posizionata ventesima (penultima) tra le ventuno regioni italiane, con uno scarto minimo di solo 0,07 punti dall’ultimo posto occupato dalla Sardegna (35,31%).

Messina città risulta essere quella meno interessata al voto tra i nove capoluoghi siciliani. Si sono recati infatti alle urne, nel giorno e mezzo a disposizione, solo il 31,67% dei votanti, risultato peggiore nella regione peggiore d’Italia (quasi).

Nel resto dei capoluoghi le affluenze sono queste: Enna 49,48% (la più partecipativa), Caltanissetta 39,38%, Agrigento 38,20%, Palermo 32,95%, Ragusa 41,52%, Siracusa 35,12%, Trapani 32,75%, Catania 32,82%.

All’ interno di una diffusa apatia e disaffezione nei confronti del voto testimoniata dalla scarsa affluenza isolana, anche la provincia di Messina  si conferma tra le meno interessate al voto. Si è infatti posizionata quinta (con il 35,55%) tra le nove province siciliane, che vedono capolista Enna, con il 41,56% di affluenza. Messina città si è posizionata infatti tra gli ultimi quindici comuni (su 108) con minore affluenza.

I comuni messinesi in cui ci sono stati più elettori? Al primo posto Mirto, con un’affluenza pari al 50,65%, seguito da Longi con il 48,32%, Malvagna (47,99%) e Motta d’Affermo con il 47,66% di votanti. Maglia nera per San Piero Patti, in cui si sono recati a votare solo il 26,76% degli elettori.

Nel resto della regione, tra i 43 comuni in provincia di Agrigento (che a livello provinciale attesta il 35,39%), il comune capoluogo registra il 38,20% di affluenza. Ultime Lampedusa e Linosa con il 14,82% dei votanti, contro il primo comune da 52,39%, Casteltermini.

Caltanissetta , con una media provinciale di 35,75%, a livello comunale si posiziona a metà classifica tra i suoi 22 comuni con 39,38% di elettori. Bonpensiere è al primo posto con un’affluenza pari al 55,27%, contro l’ultimo comune classificato, Riesi, con il 27,44% di votanti

Enna, al primo posto a livello provinciale, sul piano comunale vede Centuripe sfiorare più della metà dell’elettorato con il 58,52% di affluenza, classificandosi come comune con maggiore affluenza totale. Ultimo posto per il comune di Barrafranca che ha registrato il 31,30% di affluenza. Medaglia d’argento per il comune di Enna, con il 49,48% di affluenza.

L’ultima provincia in classifica, Palermo, vede Corleone come comune con meno affluenza di votanti con il 21,27% di affluenza, contro Pollina al primo posto con il 53,30%. Supera metà classifica invece il comune di Palermo, con il 32,95%.

Il comune di Ragusa invece si posiziona sul podio con il 41,52% di votanti, al primo posto in provincia Giarratana con il 51,74% di affluenza. Maglia nera per Vittoria, al 31,18%.

Per il comune di Siracusa (35,12% comunale), medaglia d’oro provinciale per Sortino con il 49,68%, mentre l’ultimo posto spetta a Portopalo di Capo Passero con il 21,52%.

La provincia di Trapani (con il 34,05%) vede come primo comune con il 44,18% di votanti Santa Ninfa. Ultimo posto per il comune di Pantelleria, che ha contato il 21,74% di elettorato.

 

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments