GELA. Va bene la felicità per essere diventato genitore, ma forse era meglio mettere un freno all’entusiasmo. Il neo papà, per celebrare l’arrivo del rampollo, ha deciso di festeggiare sparando fuochi d’artificio. Dal tetto dell’ospedale.

È accaduto a Gela giovedi scorso, quando l’uomo, alla lieta notizia, è salito sul tetto della cabina elettrica dell’ospedale cittadino, in una posizione ben visibile dalla finestra della stanza in cui la moglie era ricoverata, e ha deciso di dare fuoco ai giochi pirotecnici che si era portato da casa. E non contento, ha postato il tutto sul suo profilo Facebook. Purtroppo per lui, il codice della strada non permette, accanto alle strutture sanitarie, nemmeno di suonare il clacson delle auto, figurarsi i giochi d’artificio.

Sull’accaduto la direzione sanitaria dell’ospedale ha aperto un’inchiesta, per valutare sia se tra il personale sanitario c’è stato un fiancheggiatore, sia se esistono responsabilità a carico dell’uomo per violazione delle norme di sicurezza. I risultati saranno trasmessi alla Procura.

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments