MESSINA. Continua il botta e risposta tra il Cas e l’Amministrazione comunale sui disagi che hanno interessato via del Santo in questi giorni. In una nota, gli assessori Dafne Musolino e Salvatore Mondello e la presidentessa di Amam Loredana Bonasera avevano accusato il Cas dei problemi alla viabilità, nota a cui hanno replicato dal Consorzio Autostrade Siciliane definendo quello dell’Amministrazione «uno scaricabarile».

Di seguito la controreplica della giunta De Luca:

A seguito dei COV tenutisi in Prefettura, il Consorzio Autostrade Siciliane è stato più volte sollecitato a mantenere il cronoprogramma degli interventi preventivamente comunicato. In particolare, l’Assessore alla Mobilità Urbana Salvatore Mondello, con nota del 6 maggio scorso invitava inoltre il CAS a implementare l’impiego delle maestranze con un potenziamento di turnazioni giornaliere in considerazione dei rilevanti disagi che a tutt’oggi si registrano sulla mobilità cittadina, con particolare riguardo alla zona sud. Si rammenta altresì che gli interventi sono stati avviati in ritardo rispetto alla programmazione preventivamente comunicata e ciò ha inevitabilmente avuto ripercussioni sulla viabilità cittadina. Apprezziamo che il Cas ha avviato finalmente interventi strutturali su una rete che da anni non è stata oggetto di lavori di manutenzione, ma al tempo stesso auspichiamo di potere operare in sinergia al fine di garantire livelli ottimali di vivibilità alla cittadinanza.

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments