MESSINA. Non poteva durare molto, e infatti non è durato. Il fair play della campagna elettorale per le amministrative messinesi è stato messo in cantina nel giro di un pomeriggio.

Ha iniziato Antonio Saitta, candidato del centrosinistra, bollando come una puntata di Scherzi a parte la conferenza congiunta di Dino Bramanti e Cateno De Luca di sabato mattina. Una palla che De Luca ha colto al balzo, ripagando Saitta con la sua stessa moneta, e tirando in ballo anche l’incolpevole Gaetano Sciacca, candidato del Movimento 5 stelle.

“Registro un certo nervosismo dei candidati a sindaco Antonio Saitta e Gaetano Sciacca ospiti oggi ad una trasmissione tv e credo che sia dovuto al mio confronto con il candidato sindaco Dino Bramanti di sabato”, ha spiegato Cateno De Luca.” Desidero rassicurarli su un dato ormai incontestabile: aldilà di ciò che si verificherà domani – ha aggiunto – entrambi sono totalmente fuori dai giochi perché Saitta fa parte della vecchia politica che ha ammazzato la città di Messina e Sciacca è risaputo che porta sfiga”.

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments