MESSINA. Zona gialla o arancione (o rossa), scuole aperte o chiuse, il problema dei contagi esiste, conclamato dagli organismi che hanno il “polso della situazione, cioè l’Asp e l’ufficio commissariale per l’emergenza covid, che qualche giorno fa avevano chiesto alla Regione di prendere in seria attenzione i numeri di Messina e provincia (cosa che la Regione ha fatto, istituendo la zona arancione per grossa parte dei comuni del territorio). “Valutare l’adozione degli atti di propria competenza con riferimento agli interventi di mitigazione e contenimento della pandemia da SARS-CoV-2 a livello territoriale per zona ad alto rischio”, avevano scritto il commissario straordinario dell’Asp di Messina Bernardo Alagna e il commissario per l’emergenza covid Alberto Firenze.

Perché gli esiti del monitoraggio dal 2 al 9 gennaio effettuato dall’Asp non hanno dato numeri incoraggianti: Messina città, infatti, presentava un indice di 1397,9 persone contagiate per centomila abitanti (e il 68% di vaccinati), e non è nemmeno l’area messa peggio, perché per esempio Patti ne contava 1650,8, Sant’Agata di Militello 1460,2, Alì terme 1.969,80, Rodì Milici 1934,9,  Mazzarà Sant’Andrea 1.842,60 , Roccavaldina 1689,5, Letojanni 1800, Caprileone addirittura 2.044,10, Pagliara l’incredibile numero di 3141,8 (con un tasso di vaccinazioni ridicolmente basso, il 67%). Numeri altissimi in assoluto, considerando che secondo legge (ma tutti i paramentri sono stati surclassati dall’altissima contagiosità della quarta ondata di coronavirus), è pari o superiore a 150 e inferiore a 250 casi ogni 100.000 abitanti il coefficiente per entrare in zona arancione.

Ma “bassi” in proporzione, considerando che la media italiana è di 2029 contagi su centomila persone (sui sette giorni), e che ci sono regioni come l’Emilia Romagna che ne hanno 3186 o la Valle d’Aosta che ne conta 3069, e la Sicilia è una delle regioni con l’indice contagi più basso con 1714.

Di seguito la tabella completa dell’incidenza dei contagi e della percentuale di vaccinati.

 

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments