MESSINA. Il presidente del consiglio dei Ministri Giuseppe Conte ha appena spiegato le misure anti contagio da coronavirus che entreranno in vigore da venerdi 6 novembre. Le misure saranno differenziate a seconda della gravità della curva epidemiologica, e le regioni divise in tre fasce: gialle, con restrizioni minori, arancioni, e rosse, con le maggiori restrizioni. Scompaiono le zone “verdi”, quindi misure restrittive per tutta Italia.

La Sicilia è in zona arancione (insieme alla Puglia). Ecco cosa comporterà:

 

Divieto di spostarsi da un comune all’altro, se non per servizi non disponibili nei comuni di residenza (e per le solite eccezioni).

Bar e ristoranti chiusi, no restrizioni per la consegna a domicilio (e da asporto fino alle 22).

Nei festivi e prefestivi chiudono i centri commerciali, mostre e musei,

Didattica a distanza per le superiori, lezioni in presenza per materne, elementari e medie.

Sospese le prove preselettive in presenza per concorsi pubblici e privati

Mezzi di trasporto al 50% tranne i mezzi scolastici.

Scommesse e videogiochi sospesi.

Aperti i centri sportivi, chiusi cinema e musei.

Resta il “coprifuoco” dalle 22 alle 5 del giorno successivo. (qui il modulo di autocertificazione da scaricare), e sempre “fortemente sconsigliati” gli incontri che possono creare assembramenti.

guest
5 Commenti
meno recente
più recente più votato
Inline Feedbacks
View all comments
trackback

[…] Arrivano le prime reazioni a caldo dopo la conferenza stampa di ieri sera del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, che ha “colorato” la Sicilia di arancione. Numerosi gli interventi del mondo della […]

trackback

[…] La Sicilia sarà zona “arancione”, in base all’ultimo dpcm firmato ieri sera dal premier Giuseppe Conte, e per questo subirà restrizioni intermedie tra quelle leggere delle […]

trackback

[…] MESSINA. “La scelta del governo nazionale di relegare la Sicilia a “zona arancione” appare assurda e irragionevole. L’ho detto e ripetuto stasera al ministro della Salute Speranza, che ha voluto adottare la grave decisione senza alcuna preventiva intesa con la Regione e al di fuori di ogni legittima spiegazione scientifica”. Lo dice il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, commentando l’inserimento dell’Isola nella “zona arancione”. […]

trackback

[…] (e quindi dei contatti) le misure introdotte dal dpcm del 3 novembre, che assegnava alla Sicilia la zona arancione, quella intermedia, con restrizioni inferiori alle zone rosse, ma superiori a quelle […]

trackback

[…] La Sicilia continua ad essere zona arancione. A confermarlo l’ordinanza firmata dal Ministro della Salute Roberto Speranza, con la quale […]