MESSINA. Sono risultati tre dipendenti positivi al Coronavirus nella Casa di Cura di Cristo Re. E’ il bollettino di tutti tamponi eseguiti a scopo preventivo all’interno della struttura a pazienti e personale sanitario due giorni fa. A darne conferma è il direttore della struttura, Giuseppe Salpietro, comunicando anche che la direzione si è messa in contatto con l’Asp di Messina per sapere come comportarsi, attendendo risposta.

La notizia era già circolata, ma per l’ufficialità si aspettava l’esito del secondo tampone. Il dottore Antonio Alaimo, dell’ufficio della Direzione sanitaria, spiega però che si tratta dei primi eseguiti, immediatamente isolati. Quindi, visto che gli altri tamponi sono stati verificati in seguito, “non dovrebbe sussistere alcun rischio“. Gli operatori attualmente si trovano in isolamento domiciliare.

L’esecuzione dei test era stata decisa fa per la situazione venutasi a creare all’interno dell’Istituto Ortopedico del Mezzogiorno di Ganzirri (Iomi). Il dottore Alaimo, infatti, aveva spiegato in un’intervista per LetteraEmme (qui il link) che l’intenzione era quella di “vederci chiaro”. In fase di pre-ricovero era risultata positiva anche una donna, che pertanto è stata isolata presso il proprio domicilio prima che le venisse assegnata una stanza nella clinica.

I prossimi tamponi, informa Alaimo, verranno eseguiti agli operatori che rientreranno dalle ferie.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments