MESSINA. Sono 547 gli attuali casi di Coronavirus in provincia di Messina (a fonte dei quasi 2000 di Catania e dei 7497 in tutta la regione). Ventotto i casi registrati nel corso delle ultime 24 ore, mentre ammonta a 30 il numero dei pazienti ricoverati al Policlinico (di cui cinque in rianimazione).

A risultare positive, negli ultimi giorni, anche sei persone ospiti dello Sprar di Montalbano Elicona, fra cui anche un bambino (negativi invece tutti gli operatori della struttura di protezione per i richiedenti asilo). Il sindaco Filippo Taranto ha emesso un’ordinanza con la quale dispone la chiusura temporanea della scuola dell’infanzia e dell’asilo nido, che verranno sanificati. In isolamento domiciliare fino al 27 ottobre gli alunni, i docenti e il personale. Problemi anche all’istituto comprensivo di Taormina, nel plesso di Trappicello, con tre classi in quarantena in seguito alla positività di una docente.

Nel frattempo, a chiedere tempi certi per gli esiti dei tamponi, è il consigliere comunale Libero Gioveni.

«Possibile che dei cittadini che responsabilmente si mettono in quarantena debbano attendere ben più dei 15 giorni previsti (oggi ridotti a 10), gli esiti dei tamponi (addirittura negativi) da parte dell’Asp?», si chiede l’esponente di Fratelli d’Italia, che riporta le testimonianze dirette di cittadini che, costretti a mettersi in quarantena a causa di loro familiari risultati positivi al Covid, pur risultando alla fine negativi, “hanno dovuto attendere spesso quasi due mesi per ottenere l’esito”.

«Davvero inaccettabile un simile disservizio, perché lo giudico irrispettoso nei confronti di chi, con grande senso di responsabilità, si attiene scrupolosamente ai protocolli e alle norme», conclude Gioveni, che ha chiesto la convocazione in una seduta della Commissione Sanità dei vertici dell’Azienda sanitaria provinciale, “affinché chiariscano i motivi di questi ritardi (che evidentemente riguardano anche quelli sugli esiti positivi dei tamponi) e, soprattutto, come intendano porre rimedio”.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments