MESSINA. Giornata da bollino rosso-nero a Messina a causa del controesodo. Sin dalla prima mattinata si sono cominciare a formare le code, che partono dal viale Boccetta, immediatamente dopo l’uscita dall’autostrada, e continuano lungo il viale della Libertà, fino agli imbarcaderi della rada San Francesco, nonostante il piano messo a punto dal comitato per la viabilità (quello dell’anno scorso, in pratica). I “colli di bottiglia”, al solito, sono quelli dell’incrocio tra Boccetta e Corso Cavour. Durante la mattinata, le auto sono state dirottate in via Garibaldi, creando una sorta di “serpentone” che svolta all’altezza di Palazzo Zanca e torna indietro verso l’incrocio mdi Boccetta, per “scaricare” un po’ del copioso traffico del viale Anche la via Vittorio Emanuele, in direzione imbarcaderi, è piena di auto. nel resto della città, invece, il traffico è piuttosto scorrevole: la situazione è gestita, nei limiti del possibile, da numerose pattuglie dei vigili urbani, e da una copiosa segnaletica.

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments