MESSINA. Giulia MeiFrancesco AnselmoCiminiMirkoeilcaneBiancoDanilo RuggeroGemitaizFrenetik & Orang3, e molti altri sono stati i protagonisti delle prime giornate della quinta edizione dell’ “Indiegeno fest 2018”, il festival siciliano organizzato dalla “Leave Music” che vede musica, territorio e natura protagoniste.

La manifestazione, incominciata venerdì 3 agosto, terminerà giorno 9 e vedrà numerosi altri talenti nazionali esibirsi lungo le coste del Mar Tirreno, proseguendo all’insegna dell’ “Indiegeno on the beach”.

Ieri sera è stato il turno della cantautrice Giorgia D’Eraclea, una delle proposte più apprezzate tra le nuove leve dell’indie rock italiano che ha presentato il suo progetto “Giorgieness“, e a seguire, Cosmo, con la sua musica elettronica “per una serata di sicuro impatto visivo e musicale”, si legge sul comunicato. Attualmente è considerato “il miglior live del momento”, enfatizzato anche da un set up di luci molto diverso e lontano da quello dei normali concerti pop. “L’idea, infatti è quella di mettere al centro la musica e quasi provare a disorientare il pubblico, invitandolo a perdersi nel flusso delle tracce di Cosmotronic”.

Stasera, il festival sarà ambientato sulla Riserva di Marinello e l’evento si aprirà con i Bottega Glitzer, seguiti da un Secret Artist che verrà rivelato al pubblico pochi attimi prima del concerto.

Per la serata finale di domani, invece, i riflettori si sposteranno su Maria Antonietta, Tommaso Di Giulio e sui The Zen Circus, lungo la spiaggia di Patti Marina (inizialmente l’evento conclusivo era previsto al Teatro Greco di Tindari, ma a causa di problemi tecnici non legati alla “Leave Music” si è dovuta apportare questa modifica). Quest’ultimi “sono un punto di riferimento della scena indipendente italiana: in 18 anni si sono costruiti una credibilità condivisibile da pochi altri artisti nostrani”, si legge in una nota. A marzo 2018 è uscito il loro ultimo album “Il fuoco in una stanza” e di recente, vi è stato il premio “Pimi 2018”, riservato all’artista indipendente dell’anno.

“Accanto alle proposte musicali ci saranno eventi e iniziative per scoprire i luoghi di maggior interesse turistico e culturale che la Sicilia settentrionale offre, tramite musica, escursioni, visite guidate, voli col parapendio, gite in barca. Non mancheranno inoltre momenti gastronomici, per farsi conquistare dai sapori delle terre siciliane”.

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments