Cinema Odeon

 

Risorto come l’Araba Fenice  dalle ceneri della Seconda Guerra mondiale, su progetto dell’architetto Günter, era il cinema “più”: più grande ( con le scalinate interne che congiungevano la doppia tribuna alla platea), più moderno, più confortevole. Il primo a dotarsi di Dolby e di schermo panoramico. L’Odeon ospitò prime generazionali, una per tutte “Star Wars”. Nella seconda metà degli anni Novanta, ormai chiuso (aveva aperto i battenti solo per un comizio elettorale dell’allora sottosegretario agli Interni, Saverio D’Aquino), fu al centro di una battaglia per la sua sopravvivenza guidata da un comitato animato dal regista Francesco Calogero. Del cinema, si salvò solo la tribuna, chiusa anni dopo. Al suo posto, oggi, c’è Zara.

guest

5 Commenti
meno recente
più recente più votato
Inline Feedbacks
View all comments
emmeaics
emmeaics
3 Febbraio 2017 22:10

prima di diventare pizzeria ebbe un destino peggiore, ospitò infatti la segreteria elettorale dell’avvocato luigi ragno quando di candidò a sindaco riuscendo a perdere in una città dove il polo delle libertà sfiorava il 70% .

Guido
Guido
4 Febbraio 2017 9:49

Aggiungerei ai 5 anche il cinema Olimpia. Ricordo la strada di fronte all’ingresso piena di gente in attesa di entrare e assistere alle proiezioni di Titanic.

Alessandro
Alessandro
4 Aprile 2021 20:19

Forse sono vecchio ma c’erano anche il Trinacria, il Lux, il Savoia, l’Astor o Astoria a Provinciale, qualcosa tipo Capranichetta vicino Piazza Cairoli.
C’è n’erano di cinema a Messina…

Anna
Anna
14 Aprile 2021 5:21

E il glorioso cinema Metropol sulla via Garibaldi? Niente “amarcord” per lui?

Rina
Rina
15 Aprile 2021 8:31

Ricordo con tanta nostalgia il cinema all’aperto”Corallo”