MESSINA. Cateno De Luca è presidente del consiglio comunale, e questa non è una  notizia inattesa, ed è stato votato da 23 consiglieri in più dei venti che compongono la sua coalizione: e nemmeno questa è tutto sommato una notizia. De Luca avrebbe dovuto ottenere venti voti, tanti quanti sono i consiglieri della sua coalizione nelle tre liste “Con Basile”, “Con De Luca” e “Prima l’Italia”. E invece, dalle urne sono usciti per lui tre voti in più, segno che altrettanti consiglieri di altri schieramenti hanno votato per lui, cambiando di fatto schieramento venti minuti dopo aver giurato per l’insediamento. Il voto, come da norma, si è svolto con modalità segreta: accordo tra i dodici consiglieri di opposizione (o meglio, non di maggioranza), è stato quello di votare ciascuno per sè nel centrodestra, e Antonella Russo per il centrosinistra, in maniera da contare eventuali defezioni: che si sono puntualmente verificate: Al centrodestra mancano due voti, al centrosinistra uno: quelli che sono “usciti” per De Luca.

 

 

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments