Archivi della categoria: Federico Alagna

Federico si occupa di ricerca sulle politiche migratorie europee, è attivo in vari contesti di impegno politico e sociale, in particolare sul fronte del municipalismo e del diritto alla città, ed è stato assessore alla cultura di Messina tra il 2017 e il 2018. Ha vissuto in diverse città in Italia e in Europa e ama il viaggio (rigorosamente zaino in spalla e spesso solitario) come scoperta e scambio con le culture locali, il più lontano possibile dai circuiti del turismo di massa

Da diverso tempo avevo in mente di iniziare a condividere questo spazio virtuale. Perché se, come spesso ho avuto modo di dire, il viaggio per me è intrinsecamente condivisione, tale non può che essere anche il ricordo e il racconto dei viaggi stessi, e delle storie ed esperienze che li accompagnano. E, mentre pensavo a come inaugurare questa nuova fase della rubrica, mi è venuta … Continua a leggere Oltre lo Stretto: una birra a Praga con Mariateresa e Pier Paolo »

  L’estrema limitazione della possibilità di muoversi, dai grandi viaggi alla semplice gita fuori porta, è senza dubbio uno dei tanti modi in cui l’epidemia da Covid-19 ha cambiato le nostre vite. Intendiamoci, si tratta di piccoli sacrifici, rispetto al prezzo drammatico che in tante e tanti stanno pagando in tutto il mondo. Ma al tempo stesso questo è, forse, uno dei cambiamenti più diretti … Continua a leggere Oltre lo stretto: odori di viaggio per sfuggire (mentalmente, s’intende) alla quarantena »

  Chi ha avuto modo di leggere qualcuna delle puntate precedenti di questa rubrica oramai lo avrà capito chiaramente: per me il viaggio è anzitutto incontro. Ecco, il mio giro zaino in spalla per il sud della Norvegia, a cavallo tra agosto e settembre di tre anni fa, rappresenta un po’ l’antitesi di questo mio modo di viaggiare, almeno a larghi tratti e nelle sensazioni … Continua a leggere Oltre lo Stretto: itinerari improvvisati, tra alti e bassi, nel sud della Norvegia »

  Un monastero che emerge dalla montagna, in parte posto contro le pareti di roccia verticale, in parte scavato al suo interno, nel cuore selvaggio del Montenegro, è un qualcosa che richiama l’attenzione, al di là degli aspetti religiosi in senso stretto. Ed è per questo che, in una giornata dei primi di agosto di tre anni fa, appena sbarcati a Bar dopo una movimentata … Continua a leggere Oltre lo Stretto: viaggio in Montenegro, terra di pernottamenti improvvisati »

  Fin dalla prima volta in cui abbiamo parlato di questa rubrica con Marino Rinaldi e Alessio Caspanello ho avuto chiaro che, presto o tardi, avrei scritto di Cuba. Perché è stato uno dei posti più incredibili in cui sono stato e uno dei viaggi più belli che ho avuto l’opportunità di fare. Allo stesso modo, ho avuto chiaro che sarebbe stato uno dei racconti … Continua a leggere Oltre lo Stretto: la semplicità di Cuba, nella sua infinita complessità »

  “Non si è viaggiatori se non si è curiosi. Quel portone socchiuso, il silenzio, il luogo deserto, se non se ne approfittasse sarebbe stupido o male avviato” José Saramago, “Viaggio in Portogallo” Nazaré è una cittadina portoghese che si affaccia sull’Atlantico, tempio di surfisti e non solo, a metà strada tra Lisbona e Coimbra. Ed è anche uno dei luoghi in cui vi imbatterete … Continua a leggere Oltre lo Stretto: Nazaré e un po’ più in là, viaggio in un Portogallo che sta scomparendo »

  Il mio viaggio in Cile – un mese trascorso a girovagare per il paese a cavallo tra 2018 e 2019 – ebbe in realtà inizio in piena estate 2017 sulla spiaggia di Capo Peloro. Non so quanti di voi ricorderanno i murales realizzati in quel periodo sui massi frangiflutti di quel tratto meraviglioso della nostra costa dall’artista cileno Gonzalo Matiz (se per caso volete … Continua a leggere Oltre lo Stretto: Bellavista, il quartiere dei murales a Santiago del Cile »