MESSINA.  È andato a buon fine l’incontro fra una delegazione degli studenti e dei docenti del Seguenza e l’assessore all’Istruzione Roberto Lagalla per bloccare il paventato trasferimento dell’indirizzo linguistico dell’istituto di via Sant’Agostino al Liceo Maurolico. A comunicare l’esito della riunione, in scena ieri a Palermo, sono gli stessi alunni del Seguenza, che in una nota esprimono la loro soddisfazione in attesa dell’ufficialità della notizia.
«Grazie all’interlocuzione dell’assessore alle Autonomie Locali e Funzione Pubblica, Bernardette Grasso, che ha sensibilizzato a sua volta l’assessore all’Istruzione Roberto Lagalla affinché ci incontrasse in tempi celeri, si è svolta ieri, 22 gennaio 2018, a Palermo, un’importante riunione dalla quale è emersa l’intenzione di bloccare l’iniziativa di scissione. La concretizzazione dell’iter illustrato dall’assessore Lagalla – scrivono i discenti – comporterà non solo la salvaguardia della continuità didattica, ma soprattutto la tutela di studenti, personale docente e Ata. Attendiamo adesso che venga ufficializzata la decisione di “resettare – come ha garantito lo stesso Lagalla – e tracciare una linea dalla quale ripartire”, certi di aver trasmesso l’alto grado di preoccupazione innescato da un’ipotesi che avrebbe generato effetti disastrosi a cascata. Nel corso dell’incontro con l’assessore Bernardette Grasso – prosegue la nota – è stata affrontata inoltre la questione delle aule, altro spinoso argomento rispetto al quale l’assessore ha garantito il massimo impegno finalizzato all’avvio di un processo fondato essenzialmente su due elementi cruciali: razionalizzazione della spesa e salvaguardia dell’Istituto».
Nel corso della trasferta palermitana, la delegazione degli studenti ha incontrato anche il deputato regionale Luigi Genovese, che ha ascoltato le istanze dei presenti, sottolineando la positività della scelta dell’assessore Lagalla di “congelare” momentaneamente la questione: “Un tema così delicato – ha dichiarato il neo deputato di Forza Italia – merita una riflessione molto ampia. Sono certo che, in un arco temporale più esteso, si potranno trovare soluzioni equilibrate che siano sintesi delle istanze degli istituti coinvolti nella vicenda, le cui identità vanno senza alcun dubbio preservate”.
Alla riunione era presente una delegazione guidata dalla preside dell’istituto, Lilia Leonardi, e dai due vicepresidi, Antonio Cammaroto e Sanni Prestipino. Hanno partecipato all’incontro, inoltre, i professori Rosario Paone, Filadelfio Di Leo, Pietro Donato,  e in rappresentanza del personale ATA il sig. Mandraffino e la sig.ra Barillà, insieme ai rappresentanti d’istituto Saro De Natale, Andrea D’amore, Serena Giorgio, Andrei Palos, Walid Kweder, Wan de Costa, Fabio De Domenico e Marco De Domenico. Presente anche un ex rappresentate e componente della Consulta provinciale degli studenti, Kevin Bonasera, che si è messo in contatto con gli uffici dell’assessorato.
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments