MESSINA. Carcasse di automobili, sterpaglie date alle fiamme, eternit e cumuli di rifiuti. Il tutto a pochi passi dal mare, in un tratto dimenticato di quel waterfront di cui tanto si discute. A immortalare lo stato in cui versa il litorale in fondo a viale Gazzi è un lettore, indignato per il degrado dell’area. Una segnalazione “ciclica”: già a febbraio del 2020, il cittadino aveva documentato con un reportage fotografico la situazione della spiaggia, proprio nello stesso luogo. E da allora non è cambiato nulla.

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments