MESSINA. Band locali, tradizioni popolari, folclore e un palco più grande per salutare il nuovo anno a Piazza Duomo. Dopo aver pianificato gli eventi di Natale, in corso ufficialmente da sabato pomeriggio con l’accensione dell’albero a Piazza Cairoli e il “varo” della ruota panoramica, la Giunta comunale è ora al lavoro per organizzare il programma di iniziative per la grande notte di San Silvestro, che verrà svelato nei prossimi giorni. Riconfermata anche per quest’anno la location, che sarà abbellita da un palco più grande rispetto a quello collocato finora, ma che non vedrà protagonista un’unica band né un unico artista. L’intenzione dell’Amministrazione, infatti, è quella di  dare spazio a diversi gruppi messinesi e siciliani prima del consueto dj set. Fra i nomi al vaglio spicca quello dei Kunsertu.

Le parole d’ordine per l’accompagnamento della nottata più attesa dell’anno saranno “low cost” e “spending review”. Mentre l’amministrazione comunale sta facendo, infatti, una stima dei fondi che il Comune di Messina potrà investire per il Capodanno, sicuramente l’obiettivo prefissato è quello di non spendere somme eccessive, provando comunque ad accontentare le aspettative dei messinesi. Novità di quest’anno, ancora in corso di discussione, sarà inoltre un momento dell’evento dedicato alle tradizioni popolari e alla valorizzazione della cultura folkloristica popolare. Ancora niente di certo a riguardo, proprio perché l’organizzazione dell’evento è in corso, ma durante la nottata la Giunta, sulla scia dell’impostazione culturale data finora agli eventi cittadini, dedicherà una parte della festa alla tradizione musicale e artistica messinese.

A impegnare in questi giorni l’Amministrazione anche l’organizzazione delle misure di sicurezza per la notte di Capodanno. Lo scorso anno cinque mezzi pesanti hanno chiuso la piazza fra le vie I Settembre e San Giacomo con un autobus da undici metri e quattro mezzi dell’Autoparco. Quest’anno, in previsione di un palco più grande e della possibilità di un maggiore afflusso di persone, bisognerà adeguare la Piazza con nuove misure per la buona riuscita dell’evento.

Grande protagonista dello scorso capodanno fu l’Orchestra di Piazza Vittorio, gruppo multietnico composto da musicisti provenienti da ogni parte del mondo. Sul palco anche la band messinese Ka Jah City, il gruppo Canzoniere Grecanico Salentino e i dj Maurizio Presente, Leo Lippolis e Dino Fiannacca. Nel 2017, la cifra messa a bilancio per l’ultima notte dell’anno fu di circa 35mila euro.

 

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments