MESSINA. Si terrà Sabato 28 maggio (dalle 9,00 alle 19,00) e domenica 29 (dalle 9,00 alle 14,00) al Centro Congressi A.O.U del Policlinico “G Martino” di Messina, il 17° Congresso Regionale SIMG Sicilia, la Società Italiana di Medicina Generale.

L’argomento centrale dell’evento sarà la “rinascita e la ripartenza della medicina generale tra innovazione e ricambio generazionale”.

Al congresso, che si svolgerà nella doppia modalità in presenza e on line, è prevista la partecipazione del presidente nazionale della SIMG Claudio Cricelli, del Segretario della SIMG Luigi Spicola e di altri importanti rappresentanti della SIMG, quali il presidente provinciale della sezione di Messina Santi Inferrera, ilresponsabile organizzativo per il Sud Umberto Alecci, il responsabile nazionale SIMG per i rapporti con il sindacato Luigi Galvano  il vice presidente della sezione SIMG di Riccardo Scoglio. Numerosi i relatori attesi, provenienti dalle più importanti realtà sanitarie nazionali e regionali.

“Dopo due anni di pandemia che ci hanno costretti a rinviare l’appuntamento il ritorno del Congresso Regionale della SIMG servirà anche a tracciare un bilancio sugli aggiornamenti terapeutici per la cura dell’infezione SarsCovid ed in particolare sulla possibilità di prescrivere i farmaci antivirali e gli anticorpi monoclonali”, ha dichiarato il presidente della sezione provinciale SIMG di Messina Santi Inferrera.

Quest’ultimo sarà l’argomento di uno degli importanti Focus previsti, il secondo verterà sulla valutazione dei profili di sicurezza dei vaccini usufruendo delle valutazioni del centro di farmacovigilianza.

“Nel corso della due giorni dei lavori saranno illustrati i rapporti fra medicina territoriale e medicina ospedaliera ed in particolare quali passi in avanti sono stati fatti per fare dialogare meglio le due importanti realtà fondamentali per i bisogni di salute delle persone”, spiega il Responsabile Organizzativo per il Sud Umberto Alecci.

Una sessione dell’evento sarà dedicata alla medicina di genere, nel corso della quale saranno evidenziale le ragioni per cui alcune patologie non colpiscono uomini e donne allo stesso modo. In primo piano anche le “conquiste” dei medici di famiglia in tema di gestione dei farmaci per i pazienti ed i corretti stili di vita dal punto di vista dell’alimentazione e motoria.

Al 17esimo congresso regionale della SIMG parteciperanno circa 250 addetti ai lavori fra medici e specializzandi, 60 saranno i relatori, prevista anche la partecipazione degli studenti della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Messina.

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments