MESSINA. Il mare di Messina? E’ eccellente in tutta la costa (o quasi). A certificarlo è l’European Environment Agency, agenzia ambientale europea, nel report “State of bathing waters” che ha l’obiettivo di monitorare le acque europee spiaggia per spiaggia classificandole secondo quattro livelli di balneabilità: “Excellent”, “Sufficient”, “Good” e “Poor” (Eccellente, sufficiente, buono e scarso).

Sulla mappa realizzata dall’agenzia Europea, infatti, un tripudio di “bollini blu” delimita le coste messinesi, da Ortoliuzzo a Galati Marina, con solo un “Poor” e un “Sufficient” a nord e a sud del torrente Annunziata, in quello che una volta era gergalmente chiamato “capo munnizza” per  motivi non troppo oscuri, e che evidentemente è un problema ancora non risolto, e due “Good” in prossimità di Mili Marina, nel Vallone Canneto, e di Spartà, dove c’è la foce del torrente Casagrande. Le aree limitrofe ai torrenti, infatti, destano sempre diversi problemi e incidono negativamente sulla qualità del mare.

Ma non sempre nei pressi della rada San Francesco l’acqua è stata valutata di “scarsa” qualità: nel 2008 e nel 2009 era eccellente, nel 2010 non è stata classificata (come molte aree della costa messinese in quell’anno), nel 2011 era tra il sufficiente e il buono, nel 2012 è tornata ad essere “Excellent” e dal 2013 in poi è diventata “Poor”. Discorso simile per il tratto di spiaggia a nord dell’Annunziata: 2008 e 2009 “Excellent”, 2010 e 2011 “Not classified”, 2012 di nuovo “Excellent”, 2013 e 2014 ancora non classificato, 2015 e 2016 “Poor” e dal 2017 si è mantenuta sulla sufficienza.

A Mili Marina, invece, dal 2008 al 2017 la qualità del mare è sempre stata eccellente, ma dal 2018 è diventata “Buona”, così come a Spartà, con l’unica differenza che nel 2010 la spiaggia non è stata classificata.

Va detto, inoltre, che l’agenzia europea non regala “voti”, ma anzi, giudica con parecchio rigore e intransigenza. Basta osservare la severità con cui sono state valutate le coste sull’altra sponda dello Stretto, dove in diversi punti, anche più distanti dal porto, persistono “bollini rossi”, esattamente di fronte a Maregrosso e per tutta la zona portuale, dove invece lo “State of bathing waters” non si esprime visto che la zona non è per niente balneabile.

E in provincia? “Bollini blu” dappertutto. Come da Villafranca a Tusa, tranne che in prossimità del porto di Milazzo, del torrente Inganno a Sant’Angata e della Stazione Ferroviaria ad Acquedolci, dove per ovvi motivi l’acqua è stata valutata “Poor”. I “bollini azzurri” (Good) sulla riviera Nord, invece, sono quasi tutti dovuti a torrenti, scarichi o valloni. A Scala, ad esempio, appaiono tre bollini “Good” su quattro, di cui uno dovuto al torrente Fondachello. Il quarto bollino, invece, è un “Not classified”.

Penalizzato anche Giammoro, che su tre bollini ne presenta uno “Excellent” e due “Good”, entrambi vicino alla foce del torrente Muto. Un altro “bollino azzurro” è a Milazzo, vicino Casa D’Amico; poi altri due a Calderà (vicino al torrente Longano e allo scarico di Villa Crisafulli); ancora uno a Falcone; uno a Naso dovuto alla foce del torrente; uno a Rocca Di Capri Leone per il torrente Zappulla; uno a Torrenova vicino al torrente Platania; due a Sant’Agata di Militello per i valloni Pidocchio e Posta; ancora due ad Acquedolci per il Vallone Buffoni e per il torrente Furiano; due a Santo Stefano di Camastra per i torrenti Pecoraro e Ciaramisello; e infine uno a Villa Margi per la foce S. Stefano. Appena quattro, invece, i “bollini gialli” (Sufficient): uno a Rocca Di Capri Leone per il torrente Barbuzza; due a Sant’Agata di Militello per il Vallone Cannamelata; e uno a Santo Stefano di Camastra per il torrente Ciaramisello.

Per quanto riguarda la costa ionica, invece, moltissimi di più i bollini che valutano la qualità del mare “Eccellente”. Appena tre le eccezioni: un “Good” fra Taormina e Giardini Naxos dovuto al torrente Sirina; un altro a Chianchitta presso l’Acqua Park; e un “Sufficiente” sempre a Chianchitta per la foce del fiume Alcantara.

 

 

 

guest
2 Commenti
meno recente
più recente più votato
Inline Feedbacks
View all comments
trackback

[…] Qualità del mare a Messina: “Excellent”, dice l’Europa  Lettera Emme Source: […]

trackback

[…] Secondo l’Unione europea, il mare della provincia messinese è di qualità eccellente, con un tripudio di bollini blu, e solo pochissime zone “rosse”. Nonostante questo, il […]