Archivi della categoria: Spotlight

  ROMA. Non è ancora finita la seconda ondata di covid-19 (anche se in Italia i segnali che evidenziano un rallentamento nel numero di contagi sono incoraggianti, in seguito alle misure restrittive messe in campo da governo e regioni nell’ultimo mese), che già si parla della terza: un evento non solo probabile, ma pressochè sicuro, spiegano gli esperti, date le potenziali conseguenze dell’alleggerimento delle misure … Continua a leggere Coronavirus, quando inizierà la “terza ondata” »

  Di Andrea Denaro e Claudia Mangano MESSINA. Dove si verificano più incidenti a Messina e provincia? Nelle strade urbane, in particolare nei rettilinei e negli incroci (pochi nelle rotatorie). Quali sono i più frequenti? Gli scontri frontali e laterali. Ci sono stati 1.520 sinistri nel 2019 nelle strade messinesi, 802 dei quali nel Comune di Messina, dove l’anno scorso hanno perso la vita 10 persone, … Continua a leggere Messina, quali sono le strade più pericolose della provincia »

  PALERMO. La Sicilia potrebbe aver superato il picco di contagi della seconda ondata di Covid-19,  quindi starebbe per lasciarsi alle spalle la fase più acuta della pandemia, che stando così i numeri, dovrebbe finire tra poco più di un mese. E’ quanto emerge dai modelli matematici del gruppo CoviStat19 del dipartimento di Scienze statistiche dell’Università di Palermo, costituito da Andrea Consiglio, Vito Muggeo, Gianluca … Continua a leggere Coronavirus, quando terminerà l’epidemia in Sicilia »

  MESSINA. L’ordinanza che impone il “divieto di babbìu“, firmata ieri in tarda serata dal sindaco Cateno De Luca, dopo l’annuncio urbi et orbi in diretta facebook, sancisce per Messina misure pari a quelle di una zona rossa, senza che lo sia (o che lo sia la regione: la Sicilia è rimasta arancione, provvedimento confermato ieri dal ministro della Salute Roberto Speranza). La cosa, però, … Continua a leggere Coronavirus, l’ordinanza di Cateno De Luca spiegata nei particolari: cosa si può fare e cosa no »

  MESSINA. Quanto ha inciso il contagio da Covid-19 nella mortalità di Messina, in una regione in cui la prima ondata è stata molto leggera, la seconda sta facendo registrare numeri alti ma tenuti fino adesso sotto controllo, e la sua composizione demografica, posizione e morfologia la pongono al riparo da eccessiva mobilità causa lavoro? Poco. Quasi niente. È quanto emerge da uno studio del … Continua a leggere Coronavirus, per la pandemia a Messina si muore meno della media »

  MESSINA. Come sta andando in Sicilia la seconda ondata di coronavirus che sta imperversando per l’Italia? Così così. I numeri non destano allarme (ma qualche preoccupazione sì), e le misure di contenimento dovrebbero far vedere gli effetti sulle curve di crescita tra qualche giorno (altrimenti sarà lockdown), ma ogni dato va inquadrato nell’andamento generale, e rispetto alle altre regioni. Il primo è probabilmente il … Continua a leggere Coronavirus, dove la Sicilia sta facendo meglio (e dove peggio) rispetto alle altre regioni »

  PALERMO. Quanto servono alla limitazione degli spostamenti (e quindi dei contatti) le misure introdotte dal dpcm del 3 novembre, che assegnava alla Sicilia la zona arancione, quella intermedia, con restrizioni inferiori alle zone rosse, ma superiori a quelle gialle? Molto, stando ai dati rilasciati da Google che indicano la variazione delle visite e della durata della permanenza presso luoghi diversi rispetto a un riferimento. … Continua a leggere Coronavirus, quanto ci si sposta (o non ci si sposta) in Sicilia, zona arancione »

  MESSINA. La Sicilia fa registrare uno dei tassi di positività più bassi d’Italia, ma risulta anche essere una delle regioni che effettua meno tamponi. È quello che si evince da un report del Sistan (Sistema Statistico Nazionale) e dell’ufficio statistica del comune di Palermo, che sottolinea proprio come nell’Isola, in rapporto alla popolazione residente, siano stati effettuati dall’inizio dei controlli 13.954,6 tamponi ogni 100mila … Continua a leggere Coronavirus, la Sicilia tra le regioni con il tasso di positività più basso, ma… »

  MESSINA. Il motivo per cui la Sicilia è stata classificata nella “zona arancione”? Una pericolosità di contagio incontrollato “alta, con probabilità altra di progressione”, e “molteplici allerte di resilienza”. Ma ad influenzare la decisione del Governo, anche la disponibilità e la saturazione dei posti in terapia intensiva negli ospedali delle regioni. Com’è messa Messina a proposito? In regola con il piano regionale e fuori dall’emergenza, … Continua a leggere Coronavirus, quanti posti sono disponibili a Messina per i pazienti Covid »

  PALERMO. La Sicilia è una regione con pericolosità “alta, con probabilità alta di progressione”,  con “molteplici allerte di resilienza: dichiarata criticità”, quindi con grosse probabilità che il contagio si diffondesse in maniera incontrollata. Sono le ragioni per le quali l’Isola è stata inserita in zona “arancione”, quella con restrizioni a metà tra le zone gialle e quelle rosse, anche se lo scenario non si … Continua a leggere Coronavirus, ecco perché la Sicilia è in zona “arancione” (e altre regioni no) »