Il paradosso di Viale Regina Elena: dopo la bitumazione nuovi rattoppi per la posa della fibra ottica

I cittadini in protesta perché la strada, di recente asfaltata a nuovo, sarà nuovamente rattoppata dagli scavi in corso. «Questi interventi non possono essere programmati in tal maniera e misura, dopo aver speso fondi sia di portata economica che umana», denuncia il consigliere Franco Laimo

 

MESSINA. Non c’è pace per il Viale Regina Elena, da diverse settimane oggetto di manutenzione e disfacimento del manto stradale per diversi motivi. A segnalare stamattina l’avvio dei lavori per la posa della fibra ottica lungo il tratto di strada compreso fra l’incrocio con il viale Annunziata fino alla discesa per Piazza Castronovo, il consigliere di circoscrizione Franco Laimo che lamenta, però, una mancata coordinazione fra i lavori di bitumazione e quelli per eseguire gli scavi.

«Il tratto di strada era stato totalmente bitumato da meno di un mese ma da stamattina gli uomini della Fibra ottica vi stanno intervenendo con il passaggio di nuovi cavi dopo quelli già installati sempre nello stesso punto qualche mese fa e dunque distruggendo parte del manto appena collocato», scrive in. una nota.  Tante le segnalazioni da parte dei residenti. «Questi interventi non possono essere programmati in tal maniera e misura, dopo aver speso fondi sia di portata economica che umana», continua Laimo.

«Purtroppo il cd Decreto Scavi da potere a questa o quell’altra ditta, operante nel settore della Fibra ottica, di poter operare a proprio piacimento e dunque non ci si può stupire più di nulla, nemmeno veder sfregiare le proprie strade che seppur verranno rattoppate, l’asfalto non sarà mai uniforme in tutta la carreggiata, con il regolare ripresentarsi di buche e dossi. I cittadini sono inferociti e nauseati e pronti alla protesta», conclude il consigliere di quartiere. Il Vice Sindaco Salvatore Mondello ha già chiesto all’impresa,  una volta completati i lavori, di riportare il tutto all’eccellenza originaria.

Lascia un commento

avatar
400