Spiagge cittadine, il Comune di Messina punta alla “Bandiera Blu”

Due i litorali individuati dalla Giunta per ottenere il prezioso riconoscimento: quello di Capo Peloro e quello di Santa Margherita. Fra gli interventi previsti, l'installazione di docce pubbliche, la pulizia dei litorali e la rimozione di tutti i natanti abusivi

 

MESSINA. Si chiama “Aspettando la Bandiera Blu” il progetto pilota promosso dall’Amministrazione comunale per ottenere il prezioso riconoscimento internazionale assegnato ogni anno alle località balneari più “sostenibili”. Due i litorali individuati dalla Giunta: la spiaggia di Capo Peloro e quella di Santa Margherita, che verranno riqualificate per un tratto di almeno due chilometri.

Fra gli interventi previsti c’è la pulizia dei litorali, il collocamento di appositi cestini per la differenziata, l’abbattimento delle barriere architettoniche, l’installazione di apposite passerelle per l’accesso al mare e la collocazione di almeno due docce pubbliche e di torrette di avvistamento per la vigilanza dei bagnanti.

Si procederà inoltre alla rimozione coatta di tutte le barche che occupano abusivamente il litorale, come già preannunciato nel controverso avviso di qualche giorno fa. Per reperire le somme necessarie è previsto anche l’utilizzo di risorse provenienti dalla tassa di soggiorno, previo parere del laboratorio turistico.

Lascia un commento

avatar
400