Cinque psichedelici parcheggi alla messinese

Foto scattate nel corso di una mattinata nel tragitto fra la redazione e via Garibaldi. Ma siamo certi che si può fare di meglio

 

L’abitudine di parcheggiare davanti ai bar è una delle caratteristiche specie-specifiche dei messinesi. Non importa se a duecento metri di distanza ci sono dei posti liberi. Pur di non percorrere settanta metri a piedi (la deambulazione, nella città dello Stretto è un’infamia imperdonabile, al pari dell’uso della bici e dei mezzi pubblici, ndr), il cittadino medio preferisce parcheggiare in seconda o in terza fila. Oppure, come in questo caso, nel bel mezzo della strada, in curva, e totalmente contromano. Se poi hai una berlina da 50mila euro il problema nemmeno si pone. Del resto il mezzo freddo del Bar del Sud è pur sempre il mezzo freddo del Bar del Sud…

Articoli del codice della strada infranti: art.158, comma 1 lettera C, art. 158, comma 1 lettera F, art. 158, comma 1 lettera G, art. 157 comma 2

Coefficiente di difficoltà: basso, la strada sgombra ha facilitato l’esecuzione: 3/10

 

 

Pagine: 1 2 3 4 5 6 Pagina successiva

Lascia un commento

avatar
400