MESSINA. Due sacchi neri pieni di marjuana per un totale di 20 kg. È il “bottino” recuperato dai poliziotti della Squadra Mobile nell’abitazione del giovane Daniele Settimo, che custodiva la droga all’interno di un ripostiglio. A insospettire gli agenti è stato il continuo viavai nei pressi della casa del 19enne, finito in carcere.

A finire in manette, per lo stesso reato, anche il trentaquattrenne Alati Carmelo, ai domiciliari in  attesa del rito per direttissima che si celebrerà questa mattina. L’uomo custodiva 200 grammi di erba in un barattolo da cucina riposto sulla scrivania della camera da letto.

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments