MESSINA. «Real Cittadella al Comune di Messina: ecco il disegno di legge che ne assegnerà la proprietà!». Parole del sindaco Cateno De Luca, che ha annunciato sui social di aver consegnato il documento da sottoporre al Parlamento alla deputata di Forza Italia Matilde Siracusano “per le preventive attività di drafting legislativo ed il successivo deposito”. Reduce da due giorni di tour in provincia, il primo cittadino si trova adesso a Roma. «Ho chiesto a Matilde di invitare tutta la deputazione messinese a sottoscriverlo per depositare il testo finale entro domani. Mi auguro che la città di Messina sia unita in questa battaglia di dignità! La città merita un forte segnale di unità aldilà della legittima partigianeria politica! La Real Cittadella potrebbe diventare il simbolo della rinascita culturale politica sociale ed economica della città di Messina», scrive il sindaco, che nei giorni scorsi si era scontrato molto duramente con il M5s in seguito alla bocciatura di un ordine del giorno relativo allo sbaraccamento, presentato anch’esso dall’onorevole di Forza Italia, il cui legame con De Luca pare sempre più saldo.

Il complesso architettonico-monumentale della Real Cittadella, sito nella Zona Falcata, è di competenza dell’Autorità Portuale. Proprio oggi è fissata la scadenza dei termini per i candidati alla presidenza dell’Autorità di sistema portuale dello Stretto, la cui nomina dovrebbe avvenire in tempi brevi.

Ad esprimere la propria perplessità in merito al trasferimento delle aree, nei giorni scorsi, era stato Domenico Siracusano di Articolo 1: «Perché sottrarre delle aree all’Autorità Portuale per passarle al Comune, che è sull’orlo del default?», è il quesito posto dal coordinatore provinciale del partito, che ha poi preso di mira le recenti dichiarazioni del primo cittadino, considerate “un’ennesima sceneggiata”.

 

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments