MESSINA. È stato sorpreso per strada, in un vicoletto adiacente alla via Monti Iblei, di ritorno da un bar, dove si sarebbe recato per mangiare un cornetto malgrado fosse sottoposto al regime della detenzione domiciliare. Per questa ragione, intorno alle 8:30 del 9 ottobre, un 41 enne messinese, di cui vengono fornite solo le iniziali (I.M.), è stato tratto in arresto in flagranza di reato dai militari del Nucleo Radiomobile nel corso dell’operazione “Periferie Sicure” del Ministero dell’Interno.

Ad avvertire le forze dell’ordine è stato lo stato di allarme segnalato dal braccialetto elettronico sul polso dell’uomo. Dopo averlo riconosciuto, i carabinieri lo hanno inseguito a piedi fino alla sua abitazione, nel quartiere di Giostra. Una volta giunto a casa, il 41enne ha tentato di eludere il controllo simulando un errore di persona, cambiandosi gli abiti.

L’uomo è stato di nuovo sottoposto agli arresti domiciliari, in attesa dell’udienza che si è celebrata nella tarda mattinata di ieri, presso il Tribunale di Messina, quando è stato convalidato l’arresto in flagranza per evasione con la contestuale sottoposizione al regime degli arresti domiciliari.

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments