MESSINA. Sono Alberto La Torre, Elisia Lo Schiavo, Federica Zaccone, Federico Anastasi, Gabriele Rizzo e Giovanni Sofia, i primi testimoni video della campagna promozionale  legata allo slogan “Cresci con noi”, scelto quest’anno dall’Ateneo di Messina in occasione dell’avvio delle iscrizioni e immatricolazioni. Sulla base dei risultati raggiunti negli ultimi anni, l’Unime è sempre più competitiva, come testimoniato dalle classifiche più prestigiose (VQR, Il Sole 24 ore e Repubblica). Sono studenti di Medicina, Giornalismo, Scienze Motorie e Giurisprudenza che raccontano i pregi dell’Ateneo. All’appello, sul canale Youtube dell’Università, ancora mancano gli studenti di Scienze, che attualmente “crescono” in una ex facoltà che è un cantiere per i lavori di ristrutturazione in corso da più di un anno.

L’aumento del 13% nel 2016/17 del numero degli immatricolati rispetto all’anno precedente è stato fondamentale, per l’Ateneo, per conquistare il 10° posto nella classifica degli Atenei statali italiani. Hanno contribuito al raggiungimento di questi risultati gli investimenti in servizi a favore degli studenti. “Messina – si legge in un comunicato stampa – da questo punto di vista può ritenersi sicuramente all’avanguardia. Basti pensare a un programma come ‘Casa Unime’, attraverso il quale viene messo a disposizione dei fuori sede, sulla base del reddito, un contributo fino a 2mila euro per coprire le spese di affitto. Vanno ricordati, inoltre, i programmi di premialità, come ‘Onore al Merito’, superiori in termini di somme impegnate anche rispetto a quelli delle più grandi università italiane, sostenute da imprese e fondazioni. In più, l’Ateneo sta ulteriormente potenziando i servizi di mobilità, così da collegare al meglio i quattro poli di Unime, anche lì dove il servizio pubblico non è presente: a breve presenteremo un servizio di car sharing, rivolto alla comunità accademica”.

“La migliore testimonianza di cosa ‘significhi’ oggi Unime, però, è quella degli studenti iscritti o già laureati, i quali raccontano esperienze e progetti ai loro coetanei che si apprestano ad iniziare la carriera universitaria. Affacciarsi al futuro con un ottimo bagaglio culturale  può fare la differenza, per trovare spazio in un mondo del lavoro sempre più competitivo”.

Ecco i video:



















guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments