MESSINA. Mattinata all’ insegna del rock e della musica dal vivo, ieri giovedì 30 Marzo 2023, per gli studenti del Liceo Seguenza, per i rappresentati d’istituto delle altre scuole superiori della città, e per gli alunni delle scuole medie Paino, Verona Trento e Pascoli. Al Palacultura, infatti, non solo è stato presentato in anteprima il video di “Teenage clichè”, secondo singolo dei The Whistling Heads, già fuori su tutte le piattaforme musicali a partire dal 14 Marzo 2023 a cura dell’etichetta romana Disasters by Choise, ma la band messinese si è esibita live, in due turni, per tutti i presenti portando sul palco un assaggio di quello che sarà il contenuto del loro primo album “Dull Boy”, la cui uscita è prevista per Settembre 2023. Il disco d’ esordio, per l’appunto, è stato registrato a Roma presso l’ Abbey Rocchi Studios e prodotto da Tommaso Cancellieri, mentre la cover è stata progettata e disegnata ad hoc dall’ artista americana Beedallo. E’ proprio grazie alla collaborazione tra l’etichetta discografica indipendente romana ed il Liceo Seguenza, ed in particolare al progetto VIDEOMUSIC coordinato dal Professore Rosario La Fauci, se gli studenti delle classi 3Aa, 4Aa, 5Aa e 4Ba dell’ indirizzo Artistico, Audiovisivo e Multimediale, hanno potuto sia prende parte attiva nel video come comparse, sia lavorato alla sua produzione e realizzazione, seguendone tutte le fasi tecniche che lo andavano a strutturare, dalla stesura del soggetto, al montaggio, alla post produzione ed ovviamente alla regia che per l’ occasione è stata guidata da due ex studenti, dell’ indirizzo Audiovisivo e Multimediale, Federico Romano e Fabrizio Celi.

Gli studenti hanno accolto l’iniziativa con grande entusiasmo e partecipazione, ma anche curiosità nel toccare con mano come in città possano esistere delle realtà stimolanti ed assolutamente alla portata di tutti coloro che hanno un amore sconfinato per la musica.

“E’ stata un esperienza bellissima, abbiamo sentito forte e chiaro di aver fatto molta presa sul pubblico- racconta la band- ed è stupendo suonare davanti a persone più piccole di noi, che come noi però ancora hanno molto da imparare, e che si sono rese conto che portare i propri sogni su di un palco è possibilissimo. Ma non solo, è stato bello vederli divertire, emozionare e notare quanto siano presi dalla musica e, soprattutto, percepire il loro entusiasmo nello scoprire che esiste una realtà che in città mancava da tempo, qualcosa che sta rinascendo e, essendo loro il futuro, questo può solo fare ben sperare. Ci hanno chiesto autografi e foto, dimostrando un grande calore ed interesse, e questo scambio è il modo migliore per fare rete e crescere sempre di più. E’ stato quasi surreale, non ci aspettavamo una partecipazione così attiva e siamo contenti di aver preso parte ad un progetto del genere che probabilmente nell’ ambito scolastico è stato più unico che raro. Speriamo di poter esser stati una rampa di lancio, specialmente per chi suona.”

Subscribe
Notify of
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments