MESSINA. Lavoro, Giustizia e Innovazione i temi al centro degli annuali premi assegnati dal Talk Malalingua alle persone o alle istituzioni che si sono distinte nel corso dell’anno. Nella puntata di venerdì saranno assegnati i riconoscimenti che il programma che va in onda su Tcf, con la conduzione di Emilio Pintaldi, assegnerà per il 2017. Undici in tutto i premi di quest’anno.
Due i premi che riguardano il lavoro: Birrificio Messina e Newtron.
Malalingua 2017 ai 15 del Birrificio Messina che, con il loro impegno e con i loro soldi, hanno dimostrato che anche a Messina si può fare impresa. I 15 del birrificio, ad un anno dal via, hanno messo sul mercato un prodotto che è diventato già eccellenza. Malalingua 2017 anche alla Newtron Srl di Villafranca Tirrena che, senza alcun contributo pubblico, ha fatto partire una start up che si fonda sull’innovazione brevettando un kit che trasforma le auto a motore termico in auto elettriche. La loro inventiva è sbarcata persino a Dubai.
Due i rappresentanti delle istituzioni che hanno ottenuto un riconoscimento: Aurora Notarianni e Giuseppe Trischitta.
Aurora Notarianni, da assessore regionale alla Cultura, in appena sessanta giorni di mandato, si è distinta per operatività. Ha impedito che le ruspe spazzassero via l’elipista di Taormina realizzata con soldi pubblici per il G7; ha consegnato la casa del portuale al Comune; ha restituito dignità a palazzo Ciampoli di Taormina; ha avviato un progetto di restauro per villa Bosurgi che sorge su Isola Bella.
A Giuseppe Trischitta, capogruppo di Forza Italia al Comune, per aver preso le distanze da certa politica e per aver sottolineato l’esigenza di rispettare sempre chi rappresenta la Giustizia.
Menzione speciale 2017 alla Procura della Repubblica di Messina. Negli ultimi anni i magistrati della procura messinese hanno lavorato su più fronti restituendo dignità ad una città in cui qualcuno ha rubato il futuro e le opportunità: dal filone d’inchiesta sulla pubblica amministrazione che ha messo a nudo il sistema distorto della formazione professionale, all’inchiesta sul voto di scambio politico, alle inchieste anti mafia che hanno dato un duro colpo ai clan mettendo mani persino sul business delle sale slot e su quello delle corse clandestine di cavalli.
Malalingua 2017 alla carriera meritoria all’ingegnere Gaetano Sciacca. Da capo del Genio civile ha portato a termine per la ricostruzione di Giampileri cantieri per oltre 100 milioni di euro. Da capo dell’ispettorato del lavoro è riuscito nell’intento di dare un futuro a persone che avevano perso ogni speranza: su tutti il caso dei 14 ex dipendenti dell’ ente fiera lasciati dalla mala politica nel limbo della disoccupazione per quattro anni. Adesso hanno un posto di lavoro pubblico.
Premio all’Unione inquilini per l’impegno mostrato nei confronti degli esclusi. Le loro battaglie hanno messo in luce un problema diventato drammatico: oltre 400 famiglie sfrattate per morosità e 4000 costrette a vivere il disagio abitativo in baracca.
Menzione speciale, ed è la prima volta che un cuoco entra negli annali del talk, allo chef Pasquale Caliri che ha portato la cucina messinese, grazie alla sua nomina nel progetto Gustoso, sino a New York.
Premio all’impegno giornalistico a Barbara Turati cronista di Tcf. che, con il suo lavoro, ha riportato le telecamere in strada, raccontando attraverso le sue dirette il dramma degli ultimi di questa città.
Premi Malalingua alla Caritas diocesana di Messina che rappresenta per i poveri di questa città un’oasi di speranza e ristoro, materiale e spirituale, e a frate Giovanni Calcara che ha lavorato da vero pastore in un quartiere tra i più poveri della città mettendo sempre al centro la dignità della persona, fustigando nei suoi interventi la mala politica, ed impedendo che chiudesse il convento dei frati domenicani del Dazio.
La puntata di premiazione andrà in onda, domani, venerdì 29 dicembre, alle ore 20,30 su Tcf canale 113 del digitale, in streaming su Tcftv.it e in diretta sulla pagina Fb di Tcf.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments