MESSINA. Nella giornata di ieri,  9 luglio, il Comitato interministeriale per la programmazione economica e lo sviluppo sostenibile (Cipess) ha deliberato lo stanziamento di 20 milioni di euro per la bonifica della Zona Falcata. La decisione dà seguito ad  un emendamento, già approvato in Parlamento, della sottosegretaria ai Rapporti con il Parlamento e deputata messinese di Forza Italia Matilde Siracusano

“Un traguardo importante che Messina attendeva da decenni – ha commentato la deputata – raggiunto dopo anni di duro lavoro parlamentare, di studio e di approfondimenti, di ripetute e positive interlocuzioni con il governo. Finalmente si potrà avviare la bonifica di uno dei quadranti più affascinanti della città, operazione propedeutica al suo futuro e definitivo risanamento, compresa la Real Cittadella e gli altri edifici storici.”

“L’obiettivo, in prospettiva, – ha poi spiegato Siracusano – è quello di far tornare la Zona Falcata ad essere un punto di riferimento per i messinesi, valorizzando pienamente tutto il territorio che insiste nelle vicinanze del Porto per un rilancio turistico e commerciale di Messina.”

“Quello di oggi – ha concluso – è un passo decisivo nella giusta direzione, adesso toccherà a ciascun attore in campo essere protagonista ed in grado di vincere le sfide che avremo di fronte”.
Il soggetto attuatore, individuato dallo stesso Cipess, sarà l’Autorità di sistema portuale dello Stretto.
Subscribe
Notify of
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments