TAORMINA. Martedì 28 giugno alle ore 17 presso la “Casa del Cinema” di Taormina sarà proiettato film “Slow News”, di Alberto Puliafito, un documentario dedicato al giornalismo “lento”. “Un film corale, con un cast internazionale di altissimo livello, su uno dei temi chiave del nostro tempo: l’informazione all’epoca delle fake news, della post-verità, dell’infodemia e dei populismi”, spiega il regista e autore Alberto Puliafito. Girato tra l’Europa e gli Stati Uniti, il documentario narra la storia della battaglia per la difesa della democrazia e della libertà: una guerra che, nella società di oggi, si combatte soprattutto con l’informazione. «”l nostro lavoro – continua il giornalista e regista – proprio in questo momento difficile, ha l’obiettivo di dare una speranza alle lettrici e ai lettori di tutto il mondo, ma anche alle giornaliste e ai giornalisti: insieme, un altro giornalismo è possibile. Ma soprattutto è necessario“. Il film si inserisce nell’ambito dell’incontro “Cultura, cinema e informazione “Slow”, si può fare davvero?”. Seguirà un dibattito che vedrà il regista dibattere col direttore del Sicilian Post Giorgio Romeo e con i giornalisti e direttori artistici del Taormina Film Fest Francesco Alò, Alessandra De Luca e Federico Pontiggia. Le suggestioni della pellicola offriranno l’occasione per un dibattito più ampio, che rifletta sulla necessità di un’offerta culturale la quale possa puntare sulla qualità piuttosto che sulla mera quantità. Dal contesto infodemico del giornalismo online, quindi, all’offerta di festival e proposte culturali, che non mancano anche nel nostro Paese, ma in cui è spesso difficile orientarsi, con il rischio di vivere un’esperienza-evento che rimane in superficie. Un tema caldo e attuale, rivolto non solamente a giornalisti e cinefili, ma a tutti coloro che abitualmente e a vario titolo – organizzatori, frequentatori o semplici fruitori – prendono parte degli eventi culturali e d’intrattenimento abitualmente nelle nostre città. Slow News è un documentario prodotto dalla torinese IK Produzioni, società di produzione indipendente attiva dal 2007, che ha prodotto, tra le altre cose, il documentario “Comando e Controllo” (Miglior Documentario Premio Libero Bizzarri – Il nostro tempo è ora) e il celebre videoclip del brano “Ti regalerò una rosa”, di Simone Cristicchi (Premio Miglior Videoclip Italiano – Artista Uomo 2007). Con la partecipazione di BabyDoc Film, altra storica società torinese, che ha al suo attivo il pluripremiato “Rata nece biti”, di Daniele Gaglianone, David di Donatello 2009 come Miglior Documentario. Il flm è stato realizzato grazie al sostegno del Piemonte Doc Film Fund della Film Commission Torino Piemonte, in collaborazione con Trentino Film Commission. Distribuito in tutto il mondo da Java Films.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments