PALERMO. La Sicilia sarà la seconda metà “balneare” italiana più gettonata dell’estate 2021: è la previsione che il portale “Speed vacanze” fa per la stagione che dovrebbe essere della “ripartenza” dopo un anno e mezzo di pandemia.

Secondo il portale, per la Sicilia si prevedono 9,8 milioni di presenze turistiche, con un recupero della domanda del 2019 del 63,6% a fronte della perdita del 62,5% del 2020. Prima dell’isola, però, si piazzerebbe la Puglia, per la quale sono previste 12,1 milioni di presenze turistiche nel 2021, con un recupero della domanda del 2019 del 77,6% a fronte della perdita del  44,2% del 2020. Terza la Sardegna, che si aspetta 8,8 milioni di presenze turistiche nel 2021, con un recupero della domanda del 2019 del 58,3% a fronte della perdita del  63% del 2020.

Da dove arriveranno i quasi dieci milioni di turisti che lo scenario elaborato dal portale “Speed vacanze” ipotizza? la maggior parte non da lontano: “il turismo di prossimità è una delle soluzioni avanzate dalla maggior parte degli operatori del turismo per rilanciare il settore e trasformare l’emergenza in opportunità”, spiega il report. Gli indicatori illustrano una ripresa della domanda complessiva, spinta prevalentemente da quella domestica, mentre per la piena ripresa delle presenze straniere dovrà ancora attendersi.

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments