MESSINA. Si è svolta ieri mattina, presso il Palacultura di Messina, la seconda edizione dell’ “Ainis’ got talent”, organizzato dall’istituto superiore statale di Messina e, in particolare, dai rappresentanti degli studenti Giuseppe Lo Presti, Giuseppe Arena, Daniele D’Amico e Samuel Simon, insieme ai professori Maurizio Colucci, Serenella Scuto e Daniele Muscolino e a  Noemi David, ex studentessa.

L’evento nasce per mostrare come la scuola possa diventare anche una comunità educativa in cui gli studenti e i docenti collaborano per riuscire ad estrapolare il proprio talento. “La scuola si scopre come famiglia a prescindere dai ruoli“, sottolinea Noemi, giovane conduttrice ma con alle spalle già numerose esperienze, che ha presentato questo evento per la seconda volta, un anno fa da studentessa e quest’anno da diplomata.

Venti le esibizioni tenutesi durante la mattinata, fra balli, monologhi, canzoni ed interpretazioni varie, ma solo tre classificati e un premio speciale, voluto dal preside Elio Parisi al gruppo “Happy” per il particolare impegno in quanto composto da assistenti di autonomia e comunicazione che, insieme agli alunni, hanno preparato un’esibizione sulle note di “Happy” (Pharrell Williams).

Al primo posto, invece, Alessia Saccà con l’interpretazione di un monologo di Paola Cortellesi dal titolo “Violenza sulle donne”. Il secondo premio è stato dato ad Elisa Mirica, che ha recitato un monologo scritto da lei ed intitolato “Una ragazza qualsiasi”; ed infine, il terzo classificato è stato Alfredo Mancuso che, con il clarinetto, ha suonato una versione comica della “Czardas” di Vittorio Monti, accompagnato da Giuseppe Arena e Giuseppe Lo Presti che si sono alternati al piano.

A comunicare il verdetto finale, la giuria composta dai docenti: Rosa Marchese, Maria Delia, Cesare Natoli, Franco Iannuzzi e Michela Caranna.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments