MESSINA. Tornano di nuovo all’attacco i genitori degli studenti della classe III F dell’Istituto scolastico Verona Trento di via XXIV Maggio che, dopo una protesta a Palazzo Zanca, una lettera del 23 settembre dove chiedevano di aprire le porte agli studenti e un’altra del 30 settembre per sollecitare la fine dei lavori del marciapiede antistante la scuola, prendono atto che la scuola non potrà riaprire a pieno regime fino al termine degli interventi davanti al portone d’ingresso.

“Prendiamo atto della circostanza che, nonostante i nuovi banchi (quali dispositivi di protezione individuali) siano ormai in imminente consegna da parte del Commissario competente, la Scuola non potrà garantire il servizio pubblico a pieno regime in favore degli studenti (allo stato chiamati alle lezioni solo a giorni alterni) sino a quando l’Ente locale non completerà i lavori di manutenzione straordinaria relativi alla frontistante via pubblica”, si legge in un comunicato.

“Rileviamo che l’appalto commesso all’impresa esecutrice prevede la data di sabato 17 p.v. come termine ultimo di cui sollecitano il rigido rispetto, eventualmente anche mediante la consegna parziale, quale primo lotto, delle superfici pedonali e carrabili frontistanti la Scuola, al fine di consentire sicure modalità di accesso e uscita dall’edificio con il conseguente avvio delle lezioni quotidiane“, concludono.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments