MESSINA. Una family card gratuita per consentire alle famiglie con basso reddito Isee di avere sconti in negozi, studi convenzionati, cinema e teatri aderenti all’iniziativa. Questa la proposta presentata all’Assessore ai Servizi Sociali Alessandra Calaiore dal consiglio della III Circoscrizione questa mattina durante una riunione. A proporre la card il consigliere Alessandro Geraci (M5S).

Una richiesta, questa, che andrebbe incontro tanto alle esigenze delle famiglie più povere quanto agli esercenti che potrebbero incrementare anche i loro guadagni venendo incontro alle esigenze di tutta la cittadinanza. Nella legge di bilancio riguardante il triennio 2019-2021 il governo ha, inoltre, previsto un milione di euro di stanziamenti l’anno per la creazione della Carta della Famiglia, le cui modalità di impiego sono in linea con quelle proposte dalla circoscrizione.

A garantire l’adesione già la Confcommercio. Il presidente Carmelo Picciotto incontrerà la prossima settimana il consiglio della circoscrizione. A breve, su iniziativa del Presidente del III quartiere Lino Cucè, sarà anche messo a punto un tavolo tecnico che si interfaccerà con le istituzioni per curare l’iter di creazione della family card. Presenti oggi all’incontro anche il responsabile di Confartigianato Alessandro Allegra e Antonio Gallo Presidente provinciale Acli di Messina.

A margine della riunione i consiglieri di circoscrizione hanno chiesto chiarimenti in merito alla mancata apertura dei cantieri di servizio, nonostante le graduatorie siano state redatte a settembre. L’Assessore Calafiore ha rassicurato che le pratiche sono state già inviate alla Regione Sicilia che dovrà adesso rispondere in merito. Una ulteriore sollecitazione da parte dell’assessorato sarà realizzate nel corso dei prossimi giorni.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments