ROCCALUMERA. Dopo il successo dello scorso anno (9 squadre (7 maschili e 2 femminili), 108 giocatori, 6 band in concerto, oltre 30 musicisti sul palco, 5 ore e mezza di musica live, 3000 euro in beneficenza, 30 volontari) torna Rugby Jam – Terzo Tempo per PippoPeppe, la giornata di sport e musica per ricordare, ma soprattutto festeggiare, Giuseppe Mastroeni, 34enne di Roccalumera (ME) rugbista e musicista.

Appuntamento domani, dalle 10 fino a tarda notte per la seconda edizione dell’evento a ingresso libero organizzato dall’Associazione 23, formata da un gruppo di amici di PippoPeppe (così era soprannominato Giuseppe)  insieme  dall’A.S.D Briganti di Librino, per ricordarlo attraverso due sue grandi passioni: il rugby e la musica.

Una giornata che si terrà a Roccalumera (ME) nella spiaggia di fronte al Torrente Sciglio e che vede quest’anno, oltre al patrocinio del Comune di Roccalumera e della FIR, Federazione Italiana Rugby, anche quello della Città Metropolitana di Messina.

La mattina e il pomeriggio saranno dedicati alla palla ovale con due tornei di beach rugby, maschile e femmile (previste squadre da 5 componenti). Quest’anno c’è in più una novità: per la prima volta ci sarà anche un mini torneo under 16 per venire incontro a quanti, più giovani, si sono già avvicinati a questo sport e a chi, già dall’anno scorso, aveva manifestato il desiderio di provare a giocare a rugby durante il Rugby Jam. Ogni squadra potrà iscriversi al torneo tramite il sito www.rugbyjam.it e anche la mattina stessa dell’evento. Ai giocatori è richiesto un piccolo contributo per il pranzo, le magliette e anche per la beneficenza che è parte del progetto di Rugby Jam.

La sera, invece, concerto in spiaggia con cinque band e dj set: Ad aprire saranno i Canterini della Riviera Jonica Melino Romolo, di cui PippoPeppe ha fatto parte per anni, poi, a seguire, il reggae di Zu’ Luciano, l’hard rock dei Rhino Stoner di Catania, il folk blues cantautoriale dei messinesi La Stanza della Nonna, l’indie dei Bruslì di Santa Teresa di Riva, ed il grunge/stoner dei Blacktop Overdrive Experience. A concludere, Dj set di Andrea Nunzio.

Qualsiasi manifestazione all’interno di Rugby Jam è gratuita e ingresso libero. L’evento sarà trasmesso in diretta streaming sul sito www.rugbyjam.it. Alla manifestazione è legata una raccolta fondi per sostenere le spese dell’evento e per dare parte del ricavato in beneficenza. I destinatari saranno ancora la onlus Salus d’Agostino che opera nell’ospedale di Taormina, dove PippoPeppe fu ricoverato, aiutando i pazienti che devono sottoporsi a chemioterapia e i Briganti Librino, da anni impegnati nel quartiere catanese per promuovere attraverso lo sport la cultura della legalità e che stanno raccogliendo fondi per realizzare il manto erboso del campo San Teodoro Liberato, creato in occasione delle Universiadi del 1996 e mai completato.Nel 2016 grazie a Rugby Jam sono stati raccolti in totale 3mila euro, 1500 euro per ogni associazione.

Infine, gli organizzatori e alcuni albergatori della riviera jonica offrono a quanti vorranno alloggiare a Roccalumera e dintorni una convenzione. Dettagli ed elenco delle strutture aderenti qui: http://www.rugbyjam.it/dove-alloggiare/

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments