MESSINA. “8,5 miliardi di euro saranno destinati ai Comuni, tra cui anche quello di Messina, per progetti sulla manutenzione e il riuso di aree pubbliche ed edifici esistenti, nonché per il miglioramento del decoro urbano e del tessuto sociale e ambientale”. Così il deputato questore Francesco D’Uva, PortaVoce del MoVimento 5 Stelle, nel presentare ai Presidenti degli Ordini messinesi del settore edilizio il decreto attuativo pubblicato in Gazzetta Ufficiale lo scorso 6 marzo per l’assegnazione ai Comuni di contributi per gli investimenti in progetti di rigenerazione urbana.

“Il finanziamento – sottolinea D’Uva – spetta ai Comuni con una popolazione superiore ai 15 mila abitanti che, a partire dalla data di pubblicazione su Gazzetta Ufficiale, hanno 90 giorni di tempo per presentare i progetti. Gli importanti stanziamenti previsti, 150 milioni di euro per il 2021 che verranno successivamente incrementati fino a raggiungere i 700 milioni di euro nel 2034, potranno finanziare anche spese di progettazione esecutiva.

“Oltre ad essere un valido strumento per la prevenzione del degrado sociale e della marginalizzazione- ha spiegato l’esponente del Movimento- in particolare delle periferie, questo finanziamento rappresenta un prodigioso volano per la ripresa delle attività professionali nel settore edilizio. Una straordinaria occasione di rilancio che non deve essere sprecata. Avere a disposizione 8,5 miliardi destinati ai Comuni per progetti e interventi, consentirà di gettare le basi per nuove opere pubbliche e finalmente di completare tutte quelle ancora incompiute sparse nel nostro territorio, dando nuovo vigore alla richiesta di lavoro e consentendo altresì un rinnovato slancio al miglioramento del decoro urbano delle nostre città anche in una prospettiva di maggiore consapevolezza ambientale e rispetto delle esigenze di vita di tutti i cittadini, dai bambini agli anziani”

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments