PALERMO. Più di un milione di domande in tutta Italia. È il dato diffuso dall’Inps sul Reddito di Cittadinanza, aggiornato al 30 aprile. Per quanto riguarda le regioni italiane, si conferma la classifica degli ultimi mesi, con la Campania che si trova in testa con 172mila domande. Al secondo posto la Sicilia, con 161mila richieste presentate. A seguire quindi il Lazio, dove si contano 93.048 istanze, e la Lombardia con 90.296. Sesta la Puglia, che si ferma a quota 90.008.

Dati commentanti da Nunzia Catalfo, prima firmataria nel 2013 del disegno di legge per l’istituzione della misura e relatrice in Aula del provvedimento:  «Un risultato – spiega che reputo importantissimo perché già oggi, a neanche due mesi dalla data di avvio, siamo arrivati a circa 3 milioni di cittadini che beneficeranno di questa misura e che, di questo passo, ci porterà presto a raggiungere l’obiettivo prefissato. In questi giorni sto ricevendo centinaia di messaggi da persone che si sentono finalmente considerate da uno Stato per troppo tempo distante dai loro veri bisogni sono la vittoria più grande per chi, come me e tutto il M5s, non ha mai smesso di combattere affinché questa misura diventasse realtà».

«Il dato sulle richieste pervenute dalla Sicilia, che su base nazionale è preceduta dalla Campania – prosegue – non può che confermare la validità di questa misura, i cui effetti positivi cominciano già a farsi sentire. A tutto questo si aggiungono anche le nuove assunzioniper il potenziamento dei Centri per l’impiego che, solo nella nostra regione, saranno circa 1240 fino al 2021. Con la riforma delle politiche attive daremo un lavoro a chi oggi si trova, suo malgrado, fuori dal mercato per colpa dell’immobilismo di chi ci ha preceduti chiuderemo il cerchio. Andiamo avanti».

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments