Gianluca Tornabene di Mohd Mollura premia Marella Ferrera

Una scommessa vinta. Grazie al Premio Nazionale di Moda Madama  Messina venerdì scorso al palacultura è stata protagonista di  un importante  evento che ha accolto una prestigiosa immagine di alcune  belle  griffes del  Made in Italy e internazionali con uno sguardo anche alla comunicazione  delle fashion blogger e influencer. Soddisfatti  Massimiliano Cavaleri che ha anche condotto  la serata con Marika Micalizzi e Patrizia Casale, presidente e vice presidente di Prima Sicilia  ideatori dell’evento intitolato alla couturier messinese Mimma Ferraro.

«Il Premio Madama è un premio giovane – ha detto Cavaleri – ma in soli due anni ha portato  per la prima volta a Messina la  moda nazionale che mai prima era arrivata in città. Vogliamo crescere e  dare al nostro Premio la stessa rilevanza  di Marefestival, sempre con grandissimi nomi».  La seconda edizione, già in archivio, sarà ricordata per  il prestigioso patrocinio della Camera Nazionale della Moda Italiana.  “Questo è stato per noi motivo di grande onore” Ha aggiunto Patrizia Casale “Un riconoscimento che premia il lavoro di Prima Sicilia insieme agli apprezzamenti degli stilisti e dai rappresentanti delle griffes per l’ottima organizzazione.

Chiara Monteleone premiata da Gabriella Mustica

Splendida la serata dove una grande partecipazione di pubblico ha fatto da cornice ad un elegante spettacolo di moda e solidarietà aperto dall’haute couture di Sarli New Land di Carlo Alberto Terranova che ha presentato un’immagine di grande eleganza nel segno di Fausto Sarli della cui maison ha fatto parte per molti anni prima di lanciare il  suo brand. Terranova ha ricevuto il premio Madama da Nazareno Foti della Bisazza Gangi e da Alessandra Giulivo Presidente della Camera Nazionale Giovani Fashion Designer. Poi è toccato  alla moda uomo dello stilista e designer Gianni Cinti che al palacultura ha proposto anche una mostra di design  visitata dagli studenti del Liceo Artistico Basile, quest’ultimi sono stati impegnati  in altre fasi dello spettacolo  così come una rappresentanza degli allievi dell’Istituto Professionale Antonello. Cinti è stato premiato da Rossana Bertè della Ford Milauto Gruppo Foti  accompagnata da Pierpaolo Ruello che ha collaborato all’organizzazione.

Intenso il momento dedicato a Marella Ferrera la più nota stilista siciliana che alla lunga attività  nella moda ha affiancato da tempo quella di designer, dando anche qui un contributo di stile creatività. A consegnare la statuetta alla Ferrera Gianluca Tornabene di Mohd Mollura Home Design. Immancabile  il  defilè dedicato agli abiti di Mimma Ferraro custoditi nel museo della moda e del costume siciliano di Mirto diretto  dall’architetto Pippo Miraudo, mentre Enzo Bollani titolare dell’omonima a azienda di biciclette ha presentato un progetto di design dedicato al film “Il Postino” girato a Salina. Bollani sarà uno degli ospiti di MareFestival Salina che dal 12 al 15 luglio tornerà per la settima edizione nell’isola di  Salina.

Rossana Santamarina e Gaetano a Achille di Les Copains ricevono il premio da G. Capone

Altro grande premiato del Madama è stato Herno, il noto brand internazionale di capi spalla. Alla serata ha preso parte l’amministratore delegato Claudio Marenzi premiato dall’imprenditore Filippo Miracula, fondatore della San Lorenzo Confezioni,  azienda dove si confezionano tanti capi delle griffe italiane e internazionali più note. E un’altra eccellenza del made in Italy è stata Les Copains rappresentata da Rossana Santamarina e Gaetano Achille ai quali il riconoscimento è stato consegnato dal direttore vendite della Commerciale Gicap Giovanni Capone.

Il Premio Madama Fashion Blogger  è stato conferito alla messinese Chiara Monteleone, testimonial dell’Oreal, you tuber, influencer  che ha spiegato  come  ha trasformato la sua passione per la moda e l’immagine  in un appassionante lavoro.  A tributarle la statuetta Gabriella Mustica,  direttore del centro estetico il sole e la luna. Nel corso del Premio Madama un’iniziativa di beneficenza si è svolta in favore dell’ AISM, (associazione italiana sclerosi multipla)  e della  Salus D’Agostino con la Navetta del Sorriso.  La Commerciale Gicap,  con Dulciar e Preziosi,  ha donato alcune centinaia di uova di pasqua che sono state offerte  al pubblico per  sostenere con i proventi le attività dei due sodalizi. Sono intervenuti il presidente dell’Aism Angelo La Via con la consigliera nazionale Deborah Chillemi affetta da sclerosi multipla che hanno ricevuto una targa ricordo da  Sergio Lanzafame  vice presidente e Nuccia Di Gennaro componente del Consiglio direttivo del Cral della Città Metropolitana di Messina e  e la prof.ssa Graziella Paino   dell’Associazione Salus C. D’Agostino Onlus – Navetta del Sorriso premiata da’ Francesca De Domenico Leonardi dell’AMMI, l’associazione delle mogli medico. Impeccabili le musiche della fashion dj Helen Brown. L’immagine delle modelle è stata curata da Gentile Group Compagnia della Bellezza per le acconciature e da Il Sole e la luna per il make up, la Vincenzo Miloro eredi ha realizzato le strutture della mostra di Gianni Cinti.  Le creazioni della boutique Donna Più di Milazzo di Maria Pensabene ed i preziosi della Gioielleria Zuccarello hanno caratterizzato le premiazioni e la consegna delle targhe. Un applauso è stato tributato in ricordo di Amelia Casablanca, da poco scomparsa e insignita nel 2017 del Premio Madama. Il gran finale è stato dedicato ad un’immagine moda del Museo del Costume Siciliano di Mirto che ha ricevuto una nuova importante donazione. La figlia di Mimma Ferraro Mariantonella ed il nipote Francesco hanno consegnato una targa ricordo al direttore del Museo Pippo Miraudo. Al termine tutti i partecipanti in scena hanno salutato il pubblico dando l’arrivederci al 2019.

Claudio Marenzi di Herno riceve il premio Madama da Filippo Miracula della San Lorenzo Confezioni

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments