MESSINA. L’attuale deputato alla camera dei deputati ed ex rettore dell’Ateneo messinese Pietro Navarra, eletto nel 2018 tra le file del Partito Democratico, non sarà tra i candidati alle prossime elezioni politiche del 25 settembre. Ad annunciarlo è lo stesso esponente del Pd sui social, spiegandone le motivazioni. “La politica è servizio. Per questo vivo questo momento con equilibrio e serenità – ha scritto sulla sua pagina Facebook – Ringrazio Matteo Renzi, l’allora segretario del PD, per avermi dato l’opportunità di servire il mio Paese in Parlamento e il PD tutto per l’esperienza vissuta in questi anni tra colleghi di innegabili capacità e senso del dovere. Ringrazio tutte e tutti gli amici e sostenitori e i tanti amministratori pubblici delle province di Messina ed Enna che non mi hanno fatto mai mancare il loro sentito supporto durante il mio impegno parlamentare. Dopo qualche giorno di riposo, non farò venire meno il mio impegno, seppure a diverso titolo, nelle istituzioni per contribuire a dare un futuro migliore alla nostra comunità”. Con la rinuncia di Navarra saranno tre i messinesi che scenderanno in campo con le insegne dei Democratici. Ci saranno i consiglieri comunali Felice Calabrò e Antonella Russo, il primo nel collegio uninominale Messina-Enna che fu di Navarra (che quindi si sconterà presumibilmente con Cateno De Luca, che aveva annunciato tempo fa la sua collocazione), la seconda nel proporzionale al Senato al quarto posto (i “listini bloccati”, secondo l’attuale legge elettorale). Sarà della partita anche Giacomo D’Arrigo, ex direttore dell’Agenzia giovani, in corsa al proporzionale per la Camera al secondo posto.

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments