MESSINA. Inizia l’era di Cateno De Luca per le partecipate del comune di Messina. Il sindaco ha proceduto alla nomina dei consigli d’amministrazione della aziende miste.

Per l’Atm, De Luca ha nominato presidente Giuseppe Campagna (dirigente della Fenapi e presidente dell’ente di formazione Enfip), e consiglieri Roberto Aquila Calabrò (candidato in una delle liste di De Luca alle amministrative) e Francesco Gallo, ex assessore della giunta di Francantonio Genovese ed ex esperto della giunta di Turi Leonardi, e già presidente della partecipata Polisportiva Messina. Sostituiscono Giovanni Foti alla presidenza, ed i consiglieri Simonetta DI Prima e Alberto Ciccone.

All’Amam il presidente sarà il geologo Salvo Puccio, componenti Carlo Cerreti (ex consigliere provinciale Mpa) e Roberto Cicala, consulente informatico Fenapi: il consiglio d’amministrazione a tre sostituisce l’amministratore unico Francesco Bonanno, quindi ci saranno due membri in più. Salvo Puccio e Roberto Cicala sono stati nominati esperti a titolo gratuito meno di un mese fa

MessinaServizi Bene Comune invece sarà presieduta da Giuseppe Lombardo, (Presidente di Sicilia Vera, il movimento politico fondato dallo stesso De Luca), con Maria Interdonato e Lorenzo Grasso (ex sindaco di Alì terme) come consiglieri d’amministrazione. Anche qui, ad essere sostituito sarà l’amministratore unico Beniamino Ginatempo.

Infine, al Teatro di Messina Enzo Caruso, direttore del museo storico di Forte Cavalli, e alle amministrative in una delle liste che sosteneva Antonio Saitta, sostituirà Luciano Fiorino alla presidenza.

Tutte le nomine sono fiduciarie da parte del sindaco: sono state scelte tra 527 curricula inviati a Palazzo Zanca, dei quali 401 considerati ricevibili. Agli uscenti, De Luca ha dedicato un messaggio sulla sua pagina Facebook: “Ringrazio i componenti uscenti per il lavoro svolto nell’interesse della comunità.”

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments