MESSINA. Dopo l’avvio della procedura che potrebbe portarlo alla decadenza da direttore generale dell’Asp di Messina di ieri, per Paolo La Paglia arriva la sospensione dall’esercizio delle sue funzioni in capo all’azienda sanitaria provinciale, in attesa del risultato dell’istruttoria che, se confermati i rilievi segnalati dalla commissione d’indagine (e considerate non soddisfacenti le sue controdeduzioni), potrebbero portare alla rescissione del contratto.

Il provvedimento di sospensione, valido per due mesi da oggi, 19 febbraio, è stato firmato dall’assessore alla Salute della regione Siciliana Ruggero Razza. Il posto di La Paglia, verrà temporaneamente preso dal direttore sanitario Bernardo Alagna.

Secondo il decreto di Razza, “l’iniziativa di proporre la sospensione dalla carica del Direttore Generale del’A.S.P. di Messina appare tra le altre cose motivata: dall’attualità degli addebiti costituenti oggetto dell’avvio del procedimento di decadenza in relazione ad alcune criticità gestionali e organizzative di diretta competenza della governance aziendale; dalla necessità che l’Azienda sia ordinariamente pesta nelle condizioni di affrontare in maniera adeguata l’emergenza da Covid-19, tuttora in evoluzione; dall’attenuazione del vincolo fiduciario precedente dall’intervenuto avvio del procedimento di decadenza dalla carica”

 

 

 

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments