MESSINA. Basta marciapiedi con venti tipi di piastrelle differenti in venti metri, basta pavimentazioni malferme, che ogni volta che piove, e si calpestano, inondano scarpe e pantaloni di acqua lurida, basta asfalto che sembra bombardato e buche sulle strade che se ci entri dentro finisci in Cina. Il comune di Messina lancia un avviso pubblico per l’affidamento dei lavori di “manutenzione ordinaria delle strade e dei marciapiedi ricadenti nel territorio delle sei circoscrizioni comunali”.

Poco meno di mezzo milione di euro a base d’asta (per l’esattezza 473.369 euro) e procedura negoziata, l’aggiudicazione avverrà tramite criterio del minor prezzo.

Proprio perché l’amministrazione, scegliendo la procedura negoziata, consulta un numero limitato di operatori economici selezionati, è stato pubblicato un avviso pubblico per un’indagine di mercato, in base al quale le imprese interessate ad essere invitate devono far pervenire la domanda di partecipazione alla selezione entro il 9 maggio. Il numero delle imprese ammesse a partecipare è limitato a venti: nel caso, molto probabile, in cui di ditte che fanno domanda dovessero presentarsene di più, si procederà al sorteggio delle venti “finaliste” per la procedura negoziata.

Già lo scorso anno il Comune aveva lanciato un avviso simile. A vincere il bando, con un ribasso del 13, 12%, sui 470mila euro a base di gara, era stata la Sacorest di Favara. In quell’occasione, il criterio di aggiudicazione fu quello del “prezzo più basso inferiore a quello posto a base di gara”

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments