MESSINA. Il Tar di Catania, in via di urgenza e con decreto presidenziale, ha sospeso il provvedimento con il quale il comune di Messina aveva ordinato la chiusura per cinque giorni del lido “Tarea” di Pace, per violazione dell’ordinanza sindacale 204 del 30 giugno, l’ormai famigerata “coprifuoco” che l’amministrazione ha prorogato per altre due volte, per quindici giorni a volta.

L’11 luglio, durante un controllo della Polizia municipale, è stata contestata la filodiffusione della musica alle 2, con sanzione di 400 euro. Il provvedimento di sospensione, sanzione accessoria, era stato invece notificato ai gestori del locale martedì 21 luglio, dalla Polizia Municipale, con la motivazione per cui “alle ore 2.00, accedendo all’intento del locale denominato Tarea si riscontrava il permanere di intrattenimento musicale […] nonostante l’obbligo di cessazione prevista per le ore 1.00”, come previsto dall’ordinanza.

Il Tar, nell’accogliere il ricorso patrocinato dai legali Dario Carbone e Aldo Lombardo, ha spiegato che “il pregiudizio economico rappresentato, anche in considerazione del periodo emergenziale e degli effetti dello stesso sulle attività commerciali in genere, in questo caso esclusivamente estiva, appare ascrivibile a quello di cui al predetto art. 61, sicché la domanda di misure cautelari ante causam si presta a essere accolta“. Entro quindici giorni, i ricorrenti dovranno notificare il ricorso vero e proprio.

Il tribunale amministrativo, però, ha riservato una scoppola anche all’ordinanza, spiegando che la tipologia della contestazione contenuta nel provvedimento impugnato è “non direttamente ricollegabile al mancato rispetto delle disposizioni relative all’emergenza sanitaria”.

L’ordinanza di Cateno De Luca era motivata proprio dal rispetto delle misure di distanziamento sociale, che l’ordinanza legava a motivazioni non esattamente riconducibili al contagio da Coronavirus, quali la cessazione della musica entro certi orari, o  il divieto di consumare alcoolici da asporto dopo le 20.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments