MESSINA. Arriva in città “MooveIt”, un nuovo servizio di delivery lanciato da un gruppo di imprenditori messinesi che hanno scelto di investire nel settore partendo dal proprio territorio.

Un progetto imprenditoriale “che poggia le basi su un’innovativa piattaforma software per la gestione e l’elaborazione delle ordinazioni e mira alla valorizzazione del tessuto commerciale e produttivo cittadino con uno sguardo attento ai bisogni dei potenziali utenti”.

L’obiettivo è quello di mettere in rete non soltanto il servizio di ristorazione ma anche i negozi di vicinato e realtà locali che non hanno gli strumenti necessari per distribuire i loro prodotti e che non risultano rilevanti per le multinazionali del food delivery.

È l’idea progettuale che ha spinto l’imprenditore messinese Roberto Ruggeri, milanese d’adozione, ad investire per l’ennesima volta a Messina

Non diciamo che sia semplice – afferma Roberto Ruggeri – Non lo è. Siamo consapevoli anche della responsabilità sociale che fare impresa richiede e intendiamo mettere la nostra esperienza al servizio di un progetto che si propone di fare la differenza nel settore del delivery. Analizzo il mercato del food delivery dal 2013 e dopo un audit piuttosto complessa è nata la consapevolezza che con un team eterogeneo di valore avremmo potuto provare a conciliare la richiesta del mercato attuale con le esigenze del territorio in cui viviamo. Così nasce MOOVEIT. Un servizio di delivery in grado di arrivare nelle case di chi ha a cuore il territorio”.

Di seguito il comunicato stampa:

Prima di MOOVEIT in città in molti ricorderanno MOOVEAT, il primissimo servizio di food delivery locale a cui ancora oggi tanti utenti sono rimasti legati. Partendo dall’acquisizione di quella base utenti MOOVEIT oggi si propone come enabler digitale unico per i negozi di vicinato e alternativa ai grandi colossi del food delivery per i ristoranti che offrono già questo servizio.

 Il settore del delivery ha riscoperto la sua mission soprattutto nel corso dei mesi dell’emergenza pandemica. Lasciata alle spalle quella pagina di storia è rimasta la consapevolezza che oggi rappresenta un servizio che non solo risponde ai bisogni di un’utenza sempre più numerosa ed esigente ma anche un’opportunità per tutte quelle realtà imprenditoriali di prossimità che stanno cercando nonostante mille difficoltà di restare a galla.

Ad oggi protagoniste sono state le multinazionali ma MOOVEIT punta al “glocale”.

“L’obiettivo – spiega infatti l’imprenditore Roberto Ruggeri – è diventare un punto di riferimento della comunità, per i valori che ci contraddistinguono, vogliamo mettere in relazione i cittadini con tutte le realtà locali per le quali la vendita online con consegna a domicilio rappresenta una possibilità di accrescere il bacino di utenza e quindi il fatturato, innescando un circolo virtuoso di produzione e lavoro. Il nostro servizio, prosegue Ruggeri, rappresenta per i partners una revenue stream aggiuntiva che consente loro di rimanere competitivi in un contesto socio economico sempre più digitalizzato, annullando le distanze e intercettando la domanda potenziale di soggetti che per diversi motivi preferiscono operare l’acquisto online con consegna a domicilio.

MOOVEIT oggi è l’espressione del desiderio di servire e di creare qualcosa di innovativo da messinesi per i messinesi. Fare impresa è possibile, farla al Sud anche e rilanciamo, conclude Ruggeri, sfidando le grandi multinazionali per offrire un’opportunità alle nostre realtà locali.”

Scegliendo MOOVEIT scegli un servizio di messinesi, per i messinesi e troverai nei prossimi mesi sempre più negozi di vicinato, che non risultano rilevanti per le multinazionali del comparto consegne, ma sono un pezzo di storia della nostra comunità. Una storia che MOOVEIT vuole preservare e raccontare.

Il servizio prenderà il via il prossimo 21 novembre.  Sarà possibile ordinare attraverso la piattaforma MOOVEIT e le relative APP disponibili sia per iOS che Android.

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments