MONZA. Il bakery chef messinese Francesco Arena ha rappresentato la Sicilia del gusto al Gran Premio d’Italia, nel centesimo anniversario del circuito di Monza, insieme a Saro Gugliotta, capo delegazione per la Regione Siciliana al Gran Premio di Formula 1, e all’Associazione Ristoworld Italy rappresentata dai soci Natale Spolverino, Alessandro Russo e Giuseppe La Spina, l’Ambasciatore del gusto messinese ha portato in degustazione le sue specialità, in occasione dell’appuntamento più atteso per i tifosi italiani della F1.  Il “tempio della velocità” ha ospitato l’area del gusto in cui grazie all’iniziativa dell’Assessorato del turismo, dello sport e dello spettacolo della Regione Sicilia, di concerto con Confesercenti, i tanti ospiti vip hanno potuto degustare i prodotti di eccellenza della nostra isola.

Il fornaio messinese Francesco Arena, premiato con 3 Pani nella Guida del Gambero Rosso, ha proposto il suo pane di grani antichi preparato con lievito madre, con i fragranti biscotti e con i crostini che hanno accompagnato i salumi dei Nebrodi, i formaggi della Sicilia, a cominciare dalla Vastedda della Valle del Belice, passando per il maiorchino dei Nebrodi, il piacentino ennese, il Ragusano Dop, e poi ancora in degustazione i capperi di Salina, il cioccolato di Modica IGP, il miele d’ape nera sicula e la pignolata a scacchi dell’altro Ambasciatore del gusto messinese presente a Monza, il pasticcere Lillo Freni. 

“È stata un’esperienza davvero emozionante – ha commentato Francesco Arena – essere all’interno di questo padiglione a contatto con le autorità e i tantissimi tifosi e poter promuovere il nostro territorio. É sempre una gioia far conoscere i nostri prodotti di eccellenza al di fuori dell’isola ed è importante far capire che la Sicilia c’è nelle manifestazioni di grande interesse. Essere lì, in doppia veste di artigiano del gusto e tifoso è stato splendido, tra i rombi dei motori e le frecce tricolori, dinanzi al nostro Presidente della Repubblica Mattarella e alle altre autorità, è stata un’esperienza che non dimenticherò e ringrazio la Regione Siciliana per questa opportunità” –

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments