MESSINA. I Finanzieri del Comando Provinciale di Messina, con l’ausilio delle unità cinofile, hanno sequestrato 7 chilogrammi di cocaina in transito dagli imbarchi di Messina e tratto in arresto 2 soggetti, un uomo straniero e una donna italiana, di origini calabresi.

In particolare, grazie al fiuto dei cani antidroga Ghimly ed Haidy, durante il controllo di una autovettura appena sbarcata dalla costa calabra, le Fiamme Gialle hanno rinvenuto sei panetti di cocaina (di cui n. 2 riportanti il marchio di una nota casa di moda), per un peso complessivo pari a circa Kg. 7, trasportati all’interno di un doppio fondo ricavato nel vano porta oggetti anteriore del mezzo.

“Sulla base delle risultanze investigative, che dovranno comunque trovare conferma in dibattimento e nei successivi gradi di giudizio, e fermo restando il generale principio di non colpevolezza sino a sentenza passata in giudicato, entrambi gli indagati sono stati tratti in arresto, in flagranza di reato, per traffico di sostanze stupefacenti. L’uomo è stato sottoposto a custodia cautelare in carcere, mentre la donna è stata posta agli arresti domiciliari”, spiegano le forze dell’ordine.

Il complessivo quantitativo di droga sottoposto a sequestro, opportunamente miscelato con altre sostanze da taglio, avrebbe potuto fruttare, sulle piazze di spaccio della provincia, oltre 1.800.000 mila euro.

 

 

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments